A Camaiore si ripete la tradizione dei tappeti di segatura

Appuntamento storico legato processione Corpus Domini, 18-19/6

Redazione ANSA CAMAIORE (LUCCA)

CAMAIORE (LUCCA) - Torna nel centro di Camaiore (Lucca) la tradizione dei tappeti di segatura ("pula" nel dialetto locale). Un appuntamento storico che si lega alla processione del Corpus Domini e che si terrà il prossimo 18 e 19 giugno. Prevista la partecipazione di 20 tappetari intenti nelle creazioni più elaboratore e colorate lungo le strade cittadine.
    L'edizione di quest'anno rappresenterà un ritorno al periodo pre Covid, senza restrizioni. Coinvolte nel tradizionale appuntamento anche le scuole. Durante gli scorsi mesi infatti 14 classi del territorio che hanno avuto l'occasione di sperimentare questa antica usanza del Comune, cercando di scoprirne i segreti e la manualità. Il manifesto di questa edizione ha un particolare: è segnato come 2020 ed è dedicato alla scomparsa di due importante figure legate ai tappeti: gli artisti Lorenzo Frigeri e Claudio Marchetti. La comunità di Camaiore celebra il Corpus Domini con una solenne processione fin dalla fine del '400, come attesta un documento conservato nell'archivio storico del Comune che risale al XV sec. A partire dagli anniï30 fa la sua comparsa la "pula o segatura", che sostituisce progressivamente i fiori, fino a diventare il materiale unico con cui realizzare i tappeti.
    All'alba della domenica i tappeti sono pronti per essere ammirati, ma solo per poche ore, prima che vengano distrutti dalla processione di fedeli. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie