Anziani maltrattati: Gup, 'Formidabile mix di violenza'

La sentenza di condanna a gestori di casa famiglia di Bologna

"Gestione scellerata e criminale" dell'assistenza. "Vero e proprio regime di sopraffazione stabilmente istituito", "formidabile mix di violenza assistita e subita". In sintesi "uno scenario nel quale la condotta quotidiana" dei gestori "sovverte il fondamento stesso dell'esistenza di una casa famiglia". Così il Gup Domenico Truppa, in sentenza, descrive il contesto che ha portato alla condanna a 6 anni e 8 mesi per Luciano Ravaglia, titolare della casa famiglia 'il Fornello' di San Benedetto Val di Sambro (Bologna), accusato insieme alla moglie Monica Torri (3 anni e 4 mesi) e a due collaboratrici, che hanno patteggiato 2 anni, di maltrattamenti agli anziani ospiti. Ravaglia, difeso dall' avv.Elisa Sforza, è stato condannato anche per due episodi di violenza sessuale su anziane, definiti dal Gup "la punta massima del degrado assistenziale con tradimento della missione di accudimento di persone non autosufficienti".

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Aeroporto di Bologna



      Modifica consenso Cookie