Accoltellò vicina di casa, condannato a 5 anni

Per tentato omicidio, la donna gli aveva prestato il sale

Il tribunale di Bologna ha condannato a cinque anni un 49enne accusato di tentato omicidio per aver colpito con otto coltellate la vicina di casa, che poco prima dell'aggressione gli aveva prestato il sale. L'episodio si verificò a Vergato, sull'Appennino bolognese, il 2 febbraio 2019. La donna, 55 anni, fu medicata all'ospedale di Porretta Terme e dimessa con una prognosi di 25 giorni. Dalla ricostruzione di quanto successo, qualche minuto dopo aver chiesto e ottenuto del sale dalla vicina, che abita sullo stesso pianerottolo, il 48enne, difeso nel processo dagli avvocati Savino Lupo e Roberto Godi, si era ripresentato alla sua porta e senza dire nulla aveva estratto un coltello colpendola otto volte. L'uomo venne arrestato dai carabinieri.
    Nel corso del dibattimento è stata disposta una perizia psichiatrica che ha concluso per la capacità di intendere e di volere dell'imputato al momento del fatto. All'esito, il pm Flavio Lazzarini ha chiesto una condanna a cinque anni e quattro mesi.
    "Sono particolarmente soddisfatto. Siamo di fronte a una vicenda dai contorni inspiegabili, un tentato omicidio per cui una motivazione valida non c'è. Evidentemente il movente va ricercato in un disturbo mentale che, seppur non ascrivibile a una parziale se non totale infermità, dovrà essere approfondito.
    Valuteremo se fare appello", ha commentato il penalista Lupo.
  
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Aeroporto di Bologna



      Modifica consenso Cookie