All'Eurocamera voto per mail e video interventi

Sassoli giovedì in aula. Si allungano i tempi per gli scrutini

Redazione ANSA

BRUXELLES - Voto via mail e video interventi: queste le principali novità della plenaria straordinaria del Parlamento europeo dedicata all'emergenza coronavirus in programma giovedì prossimo a Bruxelles. Le strette misure per evitare la propagazione del virus adottate nei vari Paesi stanno rendendo difficile la partecipazione 'fisica' alla seduta. Divieti di uscire di casa, quarantene e cancellazione a raffica dei collegamenti aerei hanno reso il viaggio verso la capitale belga quasi una missione impossibile, oltre che ad alto rischio contagio. Una situazione eccezionale che ha richiesto misure eccezionali per garantire che l'Europarlamento possa comunque svolgere le sue funzioni istituzionali.

Tra le principali novità la predisposizione di un sistema di dibattito molto ridotto e che avverrà in videoconferenza. Secondo quanto si apprende ci sarebbe inoltre un 'gentlemen agreement' fra le famiglie politiche del Pe per fare intervenire un solo parlamentare per gruppo. I voti saranno tre e riguarderanno le prime tre proposte legislative presentate dalla Commissione europea per affrontare gli effetti della pandemia Covid-19. In particolare, l'Iniziativa di investimento per la risposta al Coronavirus, che metterà a disposizione degli Stati membri 37 miliardi di euro dei fondi di coesione per affrontare le conseguenze della crisi. Una proposta legislativa per estendere il campo di applicazione del Fondo di solidarietà dell'Ue alle emergenze sanitarie. E poi una proposta per congelare gli slot e fermare così i cosiddetti 'voli fantasma' causati dall'epidemia di Covid-19. Sarà comunque la prima volta che gli europarlamentari voteranno via e-mail. In sostanza, spiegano fonti del Parlamento, nella posta elettronica di ogni parlamentare arriverà per ogni voto richiesto un documento con le tre opzioni: sì, no, astenuto.

Una volta fatta la propria scelta ogni eurodeputato dovrà stampare la lista di voto, firmarla, scannerizzarla, fotografarla e rimandarla all'indirizzo web di partenza. Il voto non è segreto ed è nominale. In seguito all'applicazione del nuovo sistema si prevede una notevole dilatazione dei tempi necessari per ogni singolo scrutinio. Ogni voto dovrebbe infatti prendere circa un'ora e mezza, data la complessità del tutto. Considerato che la sessione si aprirà alle 10 del mattino con l'intervento del presidente Davide Sassoli, che sarà in aula (la sua quarantena termina mercoledì), si prevede di avere i risultati non prima delle 22. Nella stessa giornata Sassoli parteciperà alla videoconferenza tra i leader dei 27 che si terrà nel pomeriggio al posto del tradizionale summit Ue. La sessione plenaria del Pe si sarebbe dovuta tenere a Strasburgo dal 30 marzo al 3 aprile, ma l'emergenza Covid-19 ha cambiato i piani e su proposta della presidenza si è deciso di anticiparla e spostarla a Bruxelles. 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"I contenuti del sito riflettono esclusivamente il punto di vista dell’autore. La Commissione europea non è responsabile per qualsivoglia utilizzo si possa fare delle informazioni contenute."


"Il progetto è stato cofinanziato dall'Unione europea nel quadro del programma di sovvenzioni del Parlamento europeo nell'ambito della comunicazione. Il Parlamento europeo non ha partecipato alla sua preparazione e non è in alcun modo responsabile delle informazioni o dei punti di vista espressi nel quadro del progetto, né si considera da essi vincolato. Gli autori, le persone intervistate, gli editori o i distributori del programma ne sono gli unici responsabili, conformemente al diritto applicabile. Inoltre il Parlamento europeo non può essere ritenuto responsabile di eventuali danni diretti o indiretti derivanti dalla realizzazione del progetto."

Modifica consenso Cookie