Agricoltura: Eurostat, calano aziende Ue ma si ingrandiscono

-34% in Italia dal 2005. Picco prezzi terra a Est

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 18 DIC - Tra il 2005 e il 2016 l'Ue ha visto ridursi il numero delle aziende agricole di circa il 25% e del 34% in Italia, ma la superficie agricola utilizzata è rimasta sostanzialmente stabile e gli investimenti sono in crescita. E' uno dei dati dell'annuario 2019 di Eurostat.

Nonostante il consolidamento delle aziende, che sono di meno ma coprono la stessa area di un decennio fa, l'agricoltura europea rimane familiare e di piccola scala. Sono 10,5 milioni le aziende, il 91% delle quali a carattere familiare, con una dimensione media di soli 5 ettari, in cui lavorano 9,7 milioni di persone. Tra il 2016 e il 2018, inoltre, gli investimenti nel settore sono aumentati di quasi 5 miliardi di euro. L'annuario ha un focus sui prezzi della terra, che dal 2011 al 2017 sono triplicati in Repubblica Ceca, Lituania, Estonia e Ungheria e sono diminuiti in Grecia (-18%) e Italia (-2%).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: