Bilancio Ue: Commissione, piano Michel buona base negoziati

'Fiduciosi che da summit di giovedì uscirà risultato positivo'

Redazione ANSA

BRUXELLES - "Crediamo che la proposta" sul bilancio dell'Ue 2021-2027 avanzata venerdì dal presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, "sia un buon punto di partenza per i negoziati che si svolgeranno durante il summit" straordinario di giovedì. Così il portavoce della Commissione Ue, Eric Mamer, sull'idea avanzata da Michel di dotare l'Unione di un bilancio per il prossimo settennato pari all'1,074% del Pil europeo.

"Accogliamo con favore il fatto che la proposta preveda chiaramente delle risorse fresche per finanziare il nuovo Fondo per la transizione equa - ha continuato - così come il fatto che il 25% del bilancio sarà messo a disposizione di attività in linea con il Green deal europeo. Allo stesso modo, la Commissione accoglie con favore il fatto che la proposta introduca alcuni elementi sulle risorse proprie nei settori della plastica e dell'Ets", il sistema europeo per lo scambio di quote di emissione.

"Ovviamente tocca al presidente Michel portare avanti i negoziati, che sono sempre complicati - ha puntualizzato Mamer - la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, ha detto la settimana scorsa a Strasburgo che non c'è tempo da perdere. Siamo fiduciosi che dal summit di giovedì uscirà un risultato positivo

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: