Nato: Assemblea parlamentare, su tavolo Afghanistan, Iraq e Medio Oriente

Anche Russia, Cina, terrorismo, tecnologie dirompenti e ambiente

Redazione ANSA

BRUXELLES - Il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg ha presieduto oggi a Bruxelles la riunione annuale del Consiglio Atlantico con l'Assemblea parlamentare della Nato. Lo ha annunciato la portavoce del segretario generale Oana Lungescu su Twitter precisando che "il sostegno parlamentare alla Nato è essenziale per il suo lavoro volto a proteggere 1 miliardo di persone in Europa e Nord America". Il tema preponderante è stato la rilevanza che hanno le assemblee legislative nazionali nel tutelare, difendere e promuovere il patrimonio di valori comuni nell'area euro-atlantica: democrazia, stato di diritto, libertà fondamentali. Si tratta dei valori fondanti dell'Alleanza consacrati nel preambolo del Trattato di Washington. Essi non devono essere dati per scontati e la loro rilevanza va spiegata soprattutto alle nuove generazioni, quei giovani che non hanno vissuto la Guerra fredda e per i quali il ruolo di bastione della democrazia liberale svolto dalla Nato può non essere così evidente.

Secondo quanto si apprende a Bruxelles, Russia, Cina e tecnologie dirompenti, queste ultime legate alla capacità dell'alleanza di adattarsi alle nuove sfide, sono stati gli altri temi al centro del dibattito. Ma si è anche parlato di terrorismo e dell'accresciuto ruolo che l'Alleanza intende assumere nell'area Mediorientale e nordafricana. La Nato conferma il proprio impegno in Afghanistan, rafforza la propria missione di addestramento in Iraq su invito e come richiesto dal governo iracheno, ma tiene anche conto nella propria visione strategica sulle fonti di instabilità nel Nord Africa, proprio come deciso alla ministeriale della Difesa. Ampio spazio è stato dedicato a sfide emergenti nuove come l'ambiente nella duplice declinazione dell'impatto dei cambiamenti climatici sulla sicurezza dell'Alleanza ma anche sulle implicazioni che le misure di difesa adottate dalla Nato e dai singoli alleati hanno sull'ambiente. 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: