Farmaci: Euipo contro i falsi nel Sud-est asiatico

La campagna social #YourHealthisPriceless

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - #YourHealthisPriceless è la nuova campagna del progetto finanziato dall'Ue, Ip Key South-East Asia (Sea), per sensibilizzare i cittadini sulla pericolosità dei farmaci e prodotti per la salute contraffatti, particolarmente diffusi nel Sud-est asiatico. Il programma, attuato dall'Ufficio per la proprietà intellettuale (Euipo), mira a sostenere la protezione e l'applicazione dei diritti di proprietà intellettuale nella regione. E' quanto si legge in una nota della stessa Euipo. In particolare, la campagna di Ip Key Sea invita le persone a condividere sui social le loro esperienze con i medicinali falsi.

"Gli effetti dannosi dei prodotti farmaceutici contraffatti - ha detto Tiago Guerreiro, project leader di Ip Key Sea - dimostrano che la forte applicazione della protezione dei diritti di PI, compresa la tutela del marchio, dei brevetti e della progettazione industriale, può contribuire notevolmente al benessere e alla salute pubblica dei consumatori".

Secondo i dati recentemente pubblicati dall'Euipo e dall'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (Ocse) il 90% dei medicinali contraffatti può causare danni alla salute dei pazienti. Il commercio internazionale di tali prodotti ha generato un giro d'affari da 11.87 miliardi nel 2016. Un rapporto del 2019 dell'Ufficio delle Nazioni Unite ha individuato diversi Paesi del Sud-est asiatico, inclusa la Thailandia, da dove provengono generalmente i farmaci contraffatti. La Thailandia è stata identificata come punto di transito per prodotti falsi, insieme alle Filippine, l'Indonesia e il Vietnam negli ultimi anni.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"I contenuti del sito riflettono esclusivamente il punto di vista dell’autore. La Commissione europea non è responsabile per qualsivoglia utilizzo si possa fare delle informazioni contenute."


"Il progetto "Be Aware, protect your future" è stato cofinanziato dall'EUIPO - Ufficio dell'Unione europea per la proprietà intellettuale nel quadro dell'invito a presentare proposte GR/002/19 "Sostegno ad attività di sensibilizzazione al valore della proprietà intellettuale e ai danni provocati dalla contraffazione e dalla pirateria (2019/C 181/02)". L'EUIPO non ha partecipato alla sua preparazione e non è in alcun modo responsabile delle informazioni o dei punti di vista espressi nel quadro del progetto, né si considera da essi vincolato. Gli autori, le persone intervistate, gli editori o i distributori del programma ne sono gli unici responsabili, conformemente al diritto applicabile. Inoltre l'EUIPO non può essere ritenuto responsabile di eventuali danni diretti o indiretti derivanti dalla realizzazione del progetto."

Modifica consenso Cookie