Il partito di Orban lascia il Ppe al Parlamento Ue

Il gruppo del Ppe ha approvato le nuove regole sulle sospensioni

Redazione ANSA

BRUXELLES -  Il leader ungherese Viktor Orban ha annunciato il ritiro degli eurodeputati del suo partito Fidesz dal gruppo del Partito popolare europeo (Ppe) al Parlamento Ue. Lo ha comunicato il primo ministro magiaro su Facebook. Prima dell'annuncio di Orban, il gruppo del Ppe al Parlamento europeo aveva approvato il nuovo regolamento con 148 voti favorevoli, 28 contrari e 4 astensioni, così come aveva annunciato su Twitter Pedro Lopez de Pablo, il capo ufficio stampa del gruppo.

Il nuovo regolamento interno aggiorna le norme esistenti in vigore dall'ottobre 2013. Le norme sono state adottate a maggioranza qualificata (che rappresenta l'84,1% dei voti). Le nuove regole specificano le procedure relative all'appartenenza al gruppo e a quali condizioni possono avvenire sospensioni ed esclusioni. Sullo sfondo c'era proprio il caso del partito ungherese Fidesz di Viktor Orban.

"Non permetteremo che i nostri deputati al Parlamento europeo vengano messi a tacere o limitati nella loro capacità di rappresentare i nostri elettori. Affrontare la pandemia e salvare vite umane rimane la nostra priorità numero uno. Pertanto, a seguito dell'adozione delle nuove regole del gruppo del Ppe Fidesz ha deciso di lasciare il Gruppo". Lo scrive su Twitter Katalin Novak, ministra ungherese. 

"Gli emendamenti delle regole del gruppo del Ppe sono chiaramente una mossa ostile contro Fidesz. Limitare i nostri eurodeputati nella loro capacità di rappresentare i nostri elettori è antidemocratico, ingiusto e inaccettabile". Così il premier ungherese Viktor Orban nella lettera inviata a Manfred Weber il presidente del gruppo del Ppe al Parlamento europeo, dove il leader magiaro ha annunciato il ritiro della delegazione di Fidezs dal Partito Popolare europeo, "con effetto immediato".

"Non vedo vincitori o perdenti, sono dispiaciuto che perdiamo dei colleghi nella famiglia del Ppe, voglio ringraziare i colleghi di Fidesz che hanno lavorato con noi negli anni passati, ma ora non siamo più uniti, l'idea fondamentale di costruire i ponti, un approccio sul quale mi sono battuto non è stata abbastanza forte e ne sono triste". Così il presidente del gruppo del Ppe al Parlamento europeo Manfred Weber dopo l'uscita del partito di Orban dal gruppo. "Fidezs non condivide più i valori che sono alla base del Ppe, come i valori di De Gasperi, Schuman Adenauer e Kohl - ha aggiunto Weber. Loro se ne sono andati via, noi no".

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: