Dombrovskis, ci sono condizioni per graduale ritiro delle politiche di sostegno

Gentiloni, nuove previsioni economiche Ue l'11 febbraio

Redazione ANSA

BRUXELLES - Anche se i "fattori negativi" di incertezza per l'economia legati ai contagi, alle strozzature nelle catene di approvvigionamento e all'aumento dell'inflazione "durano più del previsto, dovrebbero essere meno forti nel corso dell'anno e ci aspettiamo che la crescita dell'Ue continuerà quest'anno e il prossimo. Quindi ci sono le condizioni per una progressiva riduzione delle politiche di sostegno". Lo ha detto il vice presidente della Commissione europea, Valdis Dombrovskis, durante la conferenza stampa al termine dell'Ecofin.

La Commissione europea presenterà le sue previsioni economiche aggiornate l'11 febbraio. Lo ha annunciato il commissario europeo per l'Economia, Paolo Gentiloni, prima dell'Ecofin, spiegando che le nuove stime d'inverno forniranno un quadro aggiornato anche sull'andamento dell'inflazione. "I fattori che determinano un'inflazione elevata nell'Unione europea svaniranno probabilmente non così presto come atteso, ma probabilmente nella seconda parte dell'anno", ha evidenziato il commissario, aggiungendo che "non si dovrebbe guardare all'inflazione nell'Ue e negli Usa allo stesso modo: i fattori che la spingono in Ue sono diversi e sono probabilmente destinati a diminuire, seppur non così velocemente come previsto in precedenza".

"Alcuni Paesi hanno presentato risposte a breve termine a livello nazionale ma abbiamo bisogno di risposte più a lungo termine, soprattutto per una maggiore indipendenza in materia di approvvigionamento energetico". Lo ha detto il ministro francese delle Finanze, Bruno Le Maire, al termine dell'Ecofin.

"Vorrei insistere sulla necessità di guardare nuovamente al mercato europeo dell'energia e vedere come possiamo migliorarlo", la corsa dei prezzi "è un motivo di grande preoccupazione per tutti i nostri concittadini". aveva detto Le Maire questa mattina, prima della riunione, evidenziando che l'aumento dell'inflazione rappresenta "un rischio" per l'intera economia del Continente e "una questione politica importante in Francia, Italia, Spagna, Germania". "L'aumento dei prezzi è guidato dall'energia" e "dobbiamo affrontare questa questione con molta determinazione", aveva poi sottolineato, aggiungendo che "è utile" avere una discussione a Ventisette sul tema oggi all'Ecofin.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: