Lega chiede dibattito al Pe sul caos nel trasporto aereo

Colpiti milioni di viaggiatori, pesanti ripercussioni su turismo

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 04 LUG - "Gli aeroporti di tutta Europa sono nel caos, ma la maggioranza in Ue pare se ne infischi. La Lega e il gruppo Identità e Democrazia hanno chiesto al Parlamento Europeo di affrontare con urgenza il tema dei disagi del trasporto aereo, che tra voli cancellati, ritardi e scioperi sta colpendo milioni di viaggiatori nel continente anche con pesanti ripercussioni su settori fondamentali come il turismo".

Così in una nota gli europarlamentari della Lega componenti della commissione Trasporti, Marco Campomenosi (capo delegazione), Paolo Borchia, Massimo Casanova, Annalisa Tardino.

"Come già evidenziato dalla nostra delegazione al inistro Garavaglia, sebbene la maggior parte dei disagi si concentri negli scali e per compagnie aeree del Nord Europa, le conseguenze dirette e indirette sui cittadini, sull'Italia a cominciare dalle Isole e sui flussi turistici verso il nostro Paese sono già molto gravi e rischiano di peggiorare ulteriormente. Abbiamo proposto di discuterne in Ue, senza trovare riscontro da parte degli altri gruppi del Parlamento Europeo. È incredibile: prendiamo atto di questa grave e inaccettabile mancanza di attenzione da parte delle istituzioni Ue verso un problema reale che colpisce milioni di cittadini europei, e che richiede risposte e azioni concrete e urgenti", prosegue lo nota.

"La Lega ripresenterà la richiesta all'avvio dei lavori della sessione plenaria a Strasburgo: a differenza di quanto avvenuto finora, ci auguriamo questa volta la massima condivisione su un tema che ci riguarda tutti", concludono gli eurodeputati.

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: