Ministri Ue, Recovery fund comprenda Green Deal per ripresa

I 27 chiedono rilancio investimenti energetici e aiuti settore

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 28 APR - Il Green Deal Ue dovrebbe essere inserito nel Recovery Plan per "spingere gli investimenti su rinnovabili, infrastrutture e taglio delle emissioni" e "contribuire alla ripresa" dalla crisi del coronavirus: lo chiedono i ministri europei dell'Energia riuniti oggi in videoconferenza alla Commissione Ue, sottolineando che "il settore energetico può avere un ruolo essenziale per il rilancio dell'economia".

Nel Recovery Plan, ha precisato la presidenza croata di turno dell'Ue, non è al momento prevista una parte specifica dedicata alle rinnovabili, ma l'idea - conforme a quanto chiedono i ministri Ue - è di prevedere finanziamenti per lo sviluppo del Green Deal nonché aiuti di Stato per il settore. "Ora - ha detto il ministro croato Tomislav Coric - ogni tipo d'aiuto è necessario".

"Il settore energetico ha dimostrato la sua resilienza" durante la crisi e "non si sono verificate interruzioni dell'approvvigionamento", ha osservato la commissaria Ue per l'Energia, Kadri Simson, sottolineando che "dev'essere una priorità preservare la leadership Ue nelle tecnologie pulite".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: