Coronavirus: sindacati Ue, bene flessibilità Commissione

Sbagliato chiedere tagli per ridurre debito, bisogna investire

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 26 FEB - "Accogliamo con favore l'impegno di adottare un approccio flessibile agli obiettivi fiscali alla luce degli sviluppi dell'epidemia di Coronavirus. Abbiamo bisogno che gli Stati membri e l'Ue adottino le misure economiche necessarie per impedire che questa emergenza sanitaria pubblica si trasformi in una recessione": così il segretario generale dell'associazione dei sindacati Ue, Luca Visentini, in una nota. Commentando i Country Report pubblicati oggi dalla Commissione europea, Visentini ha detto anche che "la continua enfasi della Commissione sui tagli per ottenere la riduzione del debito è sbagliata, specialmente quando i rapporti indicano che il livello degli investimenti pubblici rimane al di sotto dei livelli pre-crisi. Tutti gli Stati membri hanno bisogno di livelli più elevati di investimenti pubblici per innescare la crescita". Inoltre Visentini segnala che "la Commissione riconosce che le disparità salariali sono in aumento e che la vita sta diventando più dura per i lavoratori a basso salario, sottolineando l'urgente necessità di salari minimi più elevati e misure per promuovere la contrattazione collettiva in ogni stato membro".(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: