Ue vara nuove norme per piattaforme web e motori di ricerca

Direttiva in vigore dal 12/7 colpisce pratiche sleali Google

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 10 LUG - Maggiore trasparenza sui sistemi di classificazione dei motori di ricerca, divieto di pratiche sleali come la sospensione ingiustificata dei conti dei clienti o l'applicazione di condizioni di vendita ambigue, e nuove vie per la risoluzione di controversie e reclami. Sono questi in sintesi i principali contenuti della nuova direttiva Ue 'Platform to Business' pubblicata oggi da Bruxelles per tutelare le piccole imprese nei confronti delle grandi piattaforme online che svolgono una funzione di intermediari come Google. Le norme commerciali entreranno in vigore da domenica 12 luglio. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: