Ue: Booking.com renderà più chiari offerte e prezzi

Dopo confronto con Bruxelles e autorità protezione consumatori

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 20 DIC - Dopo il dialogo con la Commissione Ue e le autorità nazionali per i consumatori, Booking.com si è impegnato a rendere più chiare le sue offerte, per evitare che gli utenti siano tratti in inganno dal modo in cui vengono presentati i prezzi scontati.

Ad esempio, renderà chiaro che "ultima stanza disponibile" vale solo per le prenotazioni sul suo sito e non presenterà un'offerta come "limitata" se lo stesso prezzo sarà disponibile anche successivamente. Inoltre, chiarirà se una struttura ha pagato Booking.com per comparire tra i primi risultati, e spiegherà perché una tariffa è definita scontata, dando ad esempio un prezzo standard come termine di paragone. Infine, presenterà in modo chiaro il prezzo finale, compreso di spese obbligatorie e tasse.

Le modifiche saranno operative al massimo entro luglio 2020, e le autorità nazionali di protezione dei consumatori valuteranno la loro attuazione. "In quanto leader del mercato, è vitale che società come Booking.com si assumano le proprie responsabilità assicurando che non ci siano tecniche manipolatorie dietro i sistemi di prenotazione come fare pressione sugli utenti oppure presentare in modo sbagliato gli sconti", ha detto Didier Reynders, commissario alla giustizia e ai consumatori.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: