Ucraina: Ungheria, leader Kiev smettano di insultare magiari

Budapest convoca l'ambasciatore ucraino

Redazione ANSA BELGRADO
(ANSA) - BELGRADO, 06 APR - L'ambasciatore ucraino a Budapest è stato convocato presso il ministero degli Affari Esteri ungherese, dove gli è stato consegnato un messaggio in cui si specifica che sarebbe "ora che i leader ucraini smettano di insultare l'Ungheria e prendano atto della volontà del popolo ungherese". Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri ungherese Peter Szijjarto, citato su Twitter dal portavoce internazionale del governo magiaro, Zoltan Kovacs.

"Siamo stati chiari fin dall'inizio a proposito della guerra nelPpaese vicino: condanniamo l'aggressione militare, sosteniamo la sovranità dell'Ucraina, abbiamo accolto centinaia di migliaia di rifugiati", ha aggiunto Szijjarto, citato da Kovacs. Ma "questa non è la nostra guerra, quindi vogliamo starne fuori e ne rimarremo fuori", ha però ribadito il ministro degli Esteri ungherese, aggiungendo che il governo di Budapest "non è disposto a rischiare la pace e la sicurezza del popolo ungherese". "Comprendiamo che gli ucraini avrebbero avuto un interesse diverso e non abbiamo intenzione di discutere con loro: il loro interesse è l'interesse ucraino e il nostro è l'interesse del popolo ungherese", ha chiosato Szijjarto.

Nei giorni scorsi, il presidente ucraino Zelensky aveva accusato Orban di essere "praticamente l'unico in Europa a sostenere apertamente Putin". Orban, dopo aver trionfato alle elezioni di domenica, aveva ribattuto sostenendo di aver vinto anche contro avversari esterni, tra cui lo stesso Zelensky, i "burocrati a Bruxelles", "l'impero Soros" e i "media internazionali". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: