Covid-19: da Bei a CureVac prestito da 75 milioni per vaccino

Gabriel, contro pandemia messi in campo 400 milioni in più

Redazione ANSA

BRUXELLES - La Banca europea per gli investimenti (Bei) e la CureVac, società biofarmaceutica in corsa per sviluppare un vaccino anti-Covid, hanno stipulato un accordo per un prestito da 75 milioni di euro. Il prestito è finanziato nell'ambito del meccanismo di sostegno alla ricerca contro le malattie infettive (Idff) di Orizzonte 2020, il programma per la ricerca e l'innovazione dell'Ue. "Dall'inizio della pandemia - ha dichiarato la Commissaria europea competente Mariya Gabriel - abbiamo aumentato le risorse per il meccanismo di finanziamento delle malattie infettive di 400 milioni di euro per consentire alla Bei di sostenere un volume più elevato di progetti". CureVac è una delle società che sta conducendo test clinici sul suo candidato vaccino. In marzo aveva ricevuto un finanziamento da 80 milioni di fondi Ue per la ricerca e, dopo voci di un'offerta Usa per avere in esclusiva il farmaco, aveva visto l'ingresso in partecipazione con 300 milioni del ministero dell'economia tedesco. 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: