Migranti:Verdi europei,Paesi Ue proseguano salvataggi a mare

Non cedano a populisti di destra Italia. Non criminalizzare ong

Redazione ANSA STRASBURGO
(ANSA) - STRASBURGO, 27 MAR - "La fine dell'operazione Sophia per salvare i rifugiati significa la fine dei salvataggi in mare in Europa. E' una vergogna intollerabile che migliaia di rifugiati stiano morendo al largo delle coste dell'Europa. Gli Stati Ue sono complici della loro morte se interrompono i salvataggi in mare". Lo afferma la co-presidente e candidato di punta dei Verdi europei Ska Keller. "I governi degli Stati membri non devono cedere ai populisti di destra in Italia - continua Keller - e devono continuare con i salvataggi in mare e concordare su una equa distribuzione dei rifugiati nell'Ue. Il blocco permanente attuato da Paesi come la Polonia e l'Ungheria non deve portare alla fine del sistema di una equa distribuzione". La copresidente dei Verdi europei elogia poi il lavoro delle "organizzazioni non governative che salvano i rifugiati" dando un "contributo importante al salvataggio delle vite umane".

Keller chiede che "non vengano criminalizzate" e che non sia impedito loro di effettuare operazioni di salvataggio. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: