Lega vota contro risoluzione Pe su Albania e Macedonia

Bonfrisco, troppe minacce da Balcani, Ue si limiti a commercio

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 24 OTT - Gli eurodeputati della Lega, insieme al loro gruppo europeo di Identità e Democrazia, di cui fa parte anche il Rassemblement National di Marine Le Pen, hanno votato contro la risoluzione approvata dal Parlamento europeo che sostiene l'avvio dei negoziati Ue con l'Albania e la Macedonia del Nord.

"Una buona politica commerciale europea eviterebbe l'impasse e il disaccordo tra Stati membri, che ancora una volta procedono ognuno con una propria politica estera", ha detto l'eurodeputata leghista Anna Bonfrisco, proponendo di "utilizzare strumenti diversi dall'allargamento" per le relazioni tra l'Unione e i Balcani occidentali. "L'Ue deve imparare da quanto accaduto con la Turchia", ha aggiunto Bonfrisco, che ritiene vi siano "troppe minacce che arrivano" dall'area balcanica, "a partire dalla forte influenza cinese e russa, le grandi organizzazioni criminali, il terrorismo, le politiche di stampo oligarchico, cittadini con doppio passaporto turco e un'altissima percentuale di musulmani, che nascondono le insidie dell'islamizzazione, della radicalizzazione e l'infiltrazione di foreign fighters".(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: