Pnnr: Benifei, Ue preoccupata, destra non regge sfida

'Governo Draghi era garanzia per attuazione'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 11 AGO - "Sulla realizzazione del Pnrr "in Europa c'è preoccupazione" perché "il rischio è quello di non riuscire a completare il lavoro per spendere efficacemente le risorse che abbiamo ottenuto grazie al nostro lavoro". Lo ha spiegato il capodelegazione degli eurodeputati Pd, Brando Benifei, intervenendo a Radio Immagina.

"Noi - ha aggiunto - abbiamo difeso il governo Draghi perché era una garanzia per l'attuazione del Pnnr in Italia con efficacia e serietà, che è un tema particolarmente sentito a Bruxelles e negli altri Paesi europei perché l'Italia, grazie a noi, è il Paese che nei prossimi tre anni avrà la fetta più grande di questo piano di ripresa, la maggiore quantità di risorse: più di 200 miliardi di euro. Cifre mai viste che possono ridisegnare il Paese. C'è un grande lavoro da fare e serve un governo che non sia in preda all'estremismo della destra nazionalista della Meloni, che allontana l'Italia dai Paesi che contano e che guidano l'Europa, per avvicinarla ai suoi alleati dei governi di destra radicale in Polonia e Ungheria. Dobbiamo essere certi che l'Italia non abbia un governo di destra estrema che non è in grado di affrontare questa sfida perché non ci ha mai creduto, non ha mai voluto sostenere questo impegno, neanche quando era il momento decisivo per il Paese". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: