Castaldo promuove lettera a Ue, 'difenda curdi da attacchi'

'Coinvolgere Nato e Onu affinché Turchia agisca secondo diritto'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 30 NOV - "I continui attacchi dell'Iran e della Turchia contro le aree curde in Siria e in Iraq rappresentano una terribile escalation di fronte alla quale l'Unione europea non può più restare a guardare". Lo dichiara l'eurodeputato del Movimento 5 Stelle, Fabio Massimo Castaldo in una lettera promossa da lui, co-firmata da 49 europarlamentari e indirizzata a Ursula von der Leyen e all'Alto Rappresentante Josep Borrell.

"Chiediamo alle Istituzioni europee di coinvolgere le Nazioni Unite, la Coalizione Internazionale contro l'Isis e i partner della Nato affinché si adoperino tutti insieme per garantire che la Turchia agisca in modo coerente con i suoi impegni internazionali e in conformità con il diritto internazionale. Le accuse relative all'uso di armi chimiche da parte delle forze turche nel Kurdistan iracheno meritano un'indagine internazionale indipendente e approfondita", prosegue la lettera. "Per promuovere un clima di pace e di dialogo nella regione è necessario utilizzare tutte le leve e gli strumenti a nostra disposizione: ascoltiamo le voci e le aspirazioni del popolo curdo e concediamo loro l'opportunità di decidere democraticamente il proprio futuro", concludono gli eurodepuati.

Tra i firmatari figurano gli italiani Tiziana Beghin (M5s), Piernicola Pedicini (Verdi) Mario Furore (M5s) Massimiliano Smeriglio (S&d), Dino Giarrusso (Ni) Sabrina Pignedoli (M5s), Maria Angela Danzì (M5s) Brando Benifei (Pd) Laura Ferrara (M5s). (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: