Covid: Cribis, in aumento ritardi pagamenti imprese Liguria

Solo 29,5% aziende paga fornitori a scadenza

(ANSA) - GENOVA, 19 NOV - La pandemia Covid amplifica i ritardi nei pagamenti delle imprese liguri ai fornitori: solo il 29,5% delle aziende paga i propri fornitori alla scadenza e aumentano le imprese che effettuano i pagamenti con ritardi superiori ai 30 giorni: erano il 9,8% nel 2019, sono il 12,1% al 30 settembre 2020. E' il trend rilevato da uno studio sui pagamenti di Cribis, società del gruppo Crif specializzata nella business information.
    La Liguria è 11/ma nel ranking italiano delle Regioni per la puntualità dei pagamenti delle imprese ai fornitori. La classifica delle 107 province italiane vede le liguri a metà graduatoria con in testa Imperia (41/ma), seguita da Savona (54/ma), Genova (57/ma) e La Spezia (64/ma). Rispetto al 2019, La Spezia guadagna una posizione, Genova e Savona ne perdono una, Imperia ne perde 5.
    Imperia, inoltre, è all'ottavo posto fra le province italiane le cui imprese, a confronto con il 2019, hanno registrato il maggior peggioramento nei pagamenti superiori a 30 giorni (+42,2%). Le Regioni dove la situazione è peggiorata maggiormente sono Val d'Aosta, Veneto, Friuli-Venezia Giulia e Trentino-Alto Adige. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030



      Modifica consenso Cookie