Crolla cimitero: palombari recuperano solo una salma

Ora sono 21 oltre ai due cadaveri restituiti dal mare a Genova

(ANSA) - CAMOGLI, 28 FEB - Nonostante l'intervento degli specialisti del Comsubin, le operazioni di recupero dei feretri scivolati in mare con il crollo di parte del cimitero di Camogli vanno a rilento. Le basse profondità creano una criticità ai palombari della Marina che nel muoversi riducono quasi a zero la visibilità. Il risultato di una giornata di ricerche è una salma recuperata che porta a 21 il numero complessivo più i due corpi rinvenuti sulla costa di Genova.
    L'area di ispezione su cui devono agire i Comsubin, che avevano lavorato anche al naufragio di Costa Concordia all'Isola del Giglio e tra le macerie della Torre piloti del porto di Genova, è di circa 50 mila metri quadrati dal largo verso la costa con profondità tra 5 e 10 metri. Avvicinarsi proprio sotto costa, dove i tecnici ritengono che ci sia la maggior parte delle bare sommerse è pericoloso in quanto la falesia non è ancora in sicurezza.
    "In Liguria in questi cinque anni è capitato di tutto ed è capitato anche questo", ha detto Toti elogiando la preparazione della macchina di Protezione Civile e ringraziando tutte le persone impegnate. "Volevo venire di persona per rendermi conto e per testimoniare al sindaco e alla cittadinanza vicinanza e collaborazione", ha aggiunto il governatore che al termine della riunione in Comune ha effettuato un sopralluogo nel cimitero.
    Prosegue anche la demolizione dei loculi in bilico ed entro mercoledì, ha detto il sindaco di Camogli Olivari, saranno stese sulla parete franata delle reti di contenimento; tutte operazioni per evitare distacchi di roccia che possano creare pericoli per chi opera in mare.
    Intanto va avanti l'inchiesta e la procura sta analizzando uno studio dell'università di Genova che nel 2014 aveva inserito l'area dal torrente Nervi a Camogli tra le più pericolose della costa di Levante. Sono in corso accertamenti sull'assenza di monitoraggi in tempo reale che potevano segnale i movimenti della falesia, mentre nei giorni scorsi erano stati acquisiti documenti sui lavori di ristrutturazione fatti al cimitero.
    L'inchiesta al momento e verso ignoti per frana colposa (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      MyWay Autostrade per l'Italia
      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie