Liguria
  1. ANSA.it
  2. Liguria
  3. Calcio: Cagliari ko, Genoa in B e Samp salva

Calcio: Cagliari ko, Genoa in B e Samp salva

Lotta salvezza tra Salernitana e sardi

Dopo il Venezia è il Genoa la seconda retrocessa in serie B. La sconfitta con il Napoli e quella del Cagliari contro l'Inter condannano alla retrocessione la formazione ligure. Salva anche la Samp oltre allo Spezia. La lotta salvezza ora è solo tra Salernitana e Cagliari.

Nell'anno dell' addio di Preziosi il Genoa torna in B: cambio società e 4 allenatori non sono bastati per mantenere la massima serie 
Si chiude nel peggiore dei modi per il Genoa la stagione che ha segnato la fine dell'era Preziosi dopo 18 anni alla guida del club più antico d'Italia. I rossoblù retrocedono in serie B dopo quindici stagioni. Proprio con Preziosi presidente nel 2007 conquistarono il ritorno in A. La sconfitta odierna al Maradona per 3-0 condanna il Grifone che ha vissuto una stagione a dir poco travagliata. Una squadra male assortita in estate da Preziosi con Ballardini allenatore poco convinto proprio in seguito ad un mercato di rincalzi o arrivi dell'ultimo momento, il Genoa è sempre rimasto in zona retrocessione mentre la società passava di mano. Un'operazione avviata in estate ma conclusa definitivamente il 15 novembre 2021 dopo che a fine settembre era stata ufficializzata la trattativa. Uno stravolgimento che ha pesato sul cammino della squadra e sulle scelte a campionato in corso. L'arrivo di 777 Partners, holding americana che ha investito molto nel calcio acquistando altri club (Standard Liegi, Vasco da Gama e i francesi del Red Star), ha portato ad un nuovo presidente, il professor Alberto Zangrillo e al primo cambio in panchina con l'esonero di Ballardini ai primi di novembre e la nomina di Andriy Shevchenko, arrivata un mese prima di quella del nuovo general manager Johannes Spors. Una scelta che i rossoblù hanno pagato come le difficoltà sul mercato di gennaio proprio per la classifica con la squadra già nei bassifondi poco attrattiva per eventuali rinforzi. Così il nuovo dirigente ha scandagliato il mercato estero acquistando giocatori poco conosciuti e prendendo un'altra decisione importante: l'esonero di Shevchenko. Ma la prima scelta per sostituire il tecnico ucraino, il tedesco Bruno Labbadia, non se l'è sentita, tanto che a Firenze si è seduto in panchina il tecnico delle giovanili Konko e così ecco l'arrivo di Alexander Blessin. L'allenatore ex Ostenda ha provato a compiere un miracolo sportivo e lo ha fatto affidandosi ad un manipolo di esordienti in A molti dei quali giovanissimi. Il suo arrivo è coinciso con sette pareggi consecutivi e una vittoria nelle prime otto gare, risultati che hanno permesso al Genoa di rimanere in corsa per la salvezza sino alla penultima giornata. Il Genoa ha pagato l'assenza di un bomber vero, nessuno in doppia cifra e Destro che nel 2022 ha segnato solo due gol, e alcune occasioni perse, in particolare negli scontri diretti con Venezia e Salernitana. Le vittorie con Cagliari e Juventus nel finale di questa stagione non sono bastate. La sconfitta di Napoli sommata ai risultati di Salernitana e Cagliari fanno sì che il Genoa retroceda.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      MyWay Autostrade per l'Italia

      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere


      Modifica consenso Cookie