Chiesa: nuovo Messale Romano "introvabile in Piemonte"

Saggista torinese, "maggior parte delle parrocchie non ce l'ha"

(ANSA) - TORINO, 26 NOV - "Dalla prossima domenica 29 novembre entrerà in vigore il nuovo Messale Romano. Peccato che sia introvabile: la maggior parte delle parrocchie piemontesi non ce l'ha". Lo sostiene il giornalista cattolico e saggista Maurizio Scandurra. "Si tratta del librone rosso che campeggia sopra l'altare e contiene il formulario della Santa Messa - spiega - E' la terza edizione a essere pubblicata dopo il Concilio Vaticano II, che contiene le modifiche introdotte al rito da Sua Santità Francesco. Dopo averne ordinata per tempo a fine ottobre alcune copie da omaggiare a parroci del territorio, stante anche il costo elevato del volume che oscilla tra i 110 e i 130 euro per l'edizione con bordura in oro delle pagine, mi è stato risposto che non sarebbe arrivato in tempo per motivi di organizzazione dipendenti dalla Libreria Editrice Vaticana".
    Pertanto, "moltissime chiese inaugureranno la prima domenica di Avvento con il consueto formulario, - conclude Scandurra - stante l'irreperibilità diffusa del nuovo testo sull'intero territorio nazionale. Librai e grossisti riferiscono di tempi di attesa lunghissimi, con la previsione di riuscire a evadere tutte le molteplici richieste pervenute non prima di gennaio 2021, a Natale già passato" (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie