Imprese: Cciaa Pisa, meno risorse ma più soldi a aziende

Presidente Tamburini lascia e illustra risultati suo mandato

(ANSA) - PISA, 11 SET - "A fronte di costi di personale e funzionamento (per impresa) scesi del 19,5%, la restituzione al territorio con interventi di promozione è salita all'84% e la spesa diretta per iniziative sul territorio provinciale ha toccato i 16,2 milioni di euro con 3.666 imprese che hanno beneficiato di contributi diretti sui diversi bandi".
    Così la Camera di commercio di Pisa sintetizza il quinquennio di mandato 2014-2018 (poi prorogato fino al 2020) del presidente Valter Tamburini che oggi ha illustrato le principali azioni realizzate in questo periodo.
    "Avevamo preso l'impegno - ha detto Tamburini - di liberare risorse dalla gestione della 'macchina', mettere a reddito gli asset mobiliari e immobiliari dell'ente per aumentare gli interventi sull'economia provinciale, migliorando il valore dei servizi alle imprese, e ci siamo riusciti. Mai avremmo pensato però che quel lavoro, avviato già dal precedente Consiglio, sarebbe servito alla Camera di Pisa per poter affrontare serenamente il dimezzamento delle risorse e la riforma del 2014 con la riduzione del numero complessivo delle camere e il ridisegno delle funzioni. Abbiamo lavorato per preparare le imprese ai mercati esteri, orientato i giovani ai mestieri che le aziende stavano cercando, fatto nascere la nuova destinazione turistica Terre di Pisa, ma non abbiamo mai condiviso l'obbligo di fusione con altre Camere, perché crediamo determinante il rapporto di prossimità con il territorio, con le sue istituzioni e le forze sociali". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni

Modifica consenso Cookie