COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale RAIT88

Rait88 tra le poche aziende presenti alla dimostrazione di Robotica dell’Esercito

Lanciata la campagna di sperimentazione RAS 2020 sulla Robotica e i Sistemi Autonomi patrocinata dallo Stato Maggiore dell’Esercito

Nelle giornate dal 27 al 29 ottobre scorso, presso la Scuola di Fanteria di Cesano di Roma, si è tenuta una dimostrazione tecnologica (Capability Spotlight) nell’ambito della Campagna di Sperimentazione concettuale Robotics and Autonomous System (RAS), condotta dall’Ufficio Innovazione dello Stato Maggiore dell’Esercito. RAIT88 era orgogliosamente presente tra le pochissime Aziende, Università e Centri di Ricerca intervenuti, per presentare lo stato dell’arte delle proprie ricerche e technologist capability in una dimostrazione pratica di un eventuale scenario ostile. Alla presenza delle più alte cariche militari e dei tecnici dell’Esercito Italiano, sono state presentate le principali innovazioni tecnologiche attuali nel campo della Robotics Automation, degli Unmanned Aircraft Systems, e mezzi autonomi terrestri.

Il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale Salvatore Farina, ha potuto ispezionare le molteplici tecnologie, software e hardware, presentate nel campo dei sistemi autonomi e dell’Intelligenza Artificiale. Non poteva mancare la rappresentazione del “soldato sicuro”: una dimostrazione di quello che potrebbe essere un soldato di fanteria in un futuro prossimo. Per le dimostrazioni è stato allestito uno scenario warfighting in un contesto urbano degradato con outlook post-2035.

I militari, le aziende del settore e i tecnici intervenuti, hanno così potuto ricavare le prime risultanze dall’integrazione Human-Machine ed evidenziare le opportunità offerte da tale sinergia. Le tecnologie individuate, daranno vantaggio alle Forze Terrestri in caso di situazioni che richiedano un intervento immediato ed efficace. In scenari come quello di un’area urbana in subbuglio, specifica rilevanza verrà affidata alle donne e agli uomini dell’Esercito che potranno avvalersi di strumenti robotici di ultima generazione, dotati di riconoscimento facciale e biometrico, o in grado di controllare ogni livello del substrato urbano. Alla dimostrazione, per RAIT88 erano presenti il CEO, Alessio Calabrò; il Chief Global Strategist, Alessandro Fidenzi ed il Prof. Stefano Bellucci, responsabile Ricerca e Sviluppo, oltre che della innovativa divisione ‘Robotica e Realtà Virtuale’.

Dott. Alessio Calabrò, CEO di Rait88: “La Rait88 si è evoluta da mera azienda fornitrice di beni e servizi per la Difesa, a nuovo Hub di Innovazione tecnologica. Questo ci ha permesso di proporci come realtà sistemica nei settori strategici: della difesa contro le minacce CBRN (chimiche, biologiche, radiologiche e nucleari); dei sistemi autonomi robotizzati dotati di Intelligenza Artificiale e protetti da algoritmi di sicurezza quantistica. I recenti investimenti programmati dalla mia azienda,  la proiettano secondo una visione di medio-lungo periodo anche nel settore spaziale. Questo ha assunto una grande importanza strategica per il nostro Paese, in vista degli impegni futuri della missione Artemis per il ritorno dell’uomo sulla Luna, in cui l’Italia collabora con la Nasa”.

Dott. Alessandro Fidenzi, Chief Global Strategist di Rait88: “In un contesto in­ternazionale mutante dovuto al cambio di paradigma, l’alta tecnologia e la robotica saranno sempre più realtà forte­mente connesse. La capacità di un Paese di creare vera innovazione robotica anche nell’ambito dello strumento militare, assicurerà sempre di più un vantaggio strategico. Il settore della Difesa deve restare obbligatoriamente leader indiscusso sul piano tecnologico. La sfida del nostro Sistema Paese è destinata a giocarsi proprio sul piano tecnologico che porterà straordinari volani di sviluppo. È quindi di fondamentale importanza che le innovazioni con le maggiori potenzialità non sfuggano all’attenzione della Difesa, incidendo sul tessuto economico e produt­tivo nonché sui livelli occupazionali. La robotica sarà un’ulteriore “freccia nell’arco” del nostro Ministero.”

Video ANSA




Modifica consenso Cookie