Istat: più occupati in Sardegna, ma mercato "premia" uomini

Elevato tasso di disoccupazione, 19,8% ma oltre 20% tra le donne

La forza lavoro in Sardegna, persone dai 15 anni in su, è pari a 731 mila, 12 mila in più rispetto al 2011 (+1,7%). L'incremento, come rileva l'Istat nell'ultimo Censimento della popolazione riferito al 2019, è dovuto principalmente alla crescita delle persone in cerca di occupazione (+7,9%), soprattutto fra gli uomini (+14,0%). Aumentano lievemente anche gli occupati nel complesso (+0,3%), grazie al contributo della componente femminile (+5,7%).

Ma lo stesso mercato del lavoro "presenta un forte squilibro di genere", rileva l'Istituto. Il tasso di attività degli uomini (59,3%) supera di oltre 16 punti quello delle donne; il tasso di occupazione maschile è al 47,7%, oltre 13 punti più elevato di quello femminile. Il tasso di disoccupazione resta elevato, 19,8% Sardegna rispetto al 13,1% in Italia, ed è pari al 19,4% per gli uomini e al 20,3% per le donne. Quello di attività è pari al 51,0%, 1,5 punti percentuali sotto il corrispondente valore nazionale: gli occupati rappresentano il 40,9% della popolazione di 15 anni e più, contro il 45,6% della media italiana.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie