Cultura
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Cinema
  4. Da Spielberg a Il colibrì in sala con 01

Da Spielberg a Il colibrì in sala con 01

Ad Rai Cinema parla del listino. 'Preoccupati per autunno'

(ANSA) - ROMA, 05 LUG -Il semiautobiografico The Fabelmans di Steven Spielberg; ma anche Il signore delle formiche di Gianni Amelio, sulla storia di Aldo Braibanti (Lugi Lo Cascio) e Dante di Pupi Avati, con Sergio Castelllitto, entrambi con un uscita a settembre (non si può non pensare a Venezia). Il ritorno di Matteo Garrone, con Io Capitano, Marco Bellocchio (La conversione), Susanna Nicchiarelli (Chiara), Nanni Moretti (Il sol dell'avvenire) Roman Polanski (The Palace), Michele Placido (L'ombra di Caravaggio) , Florian Zeller (che rinnova dopo The father il sodalizio con Anthony Hopkins, per The son), e dei Manetti Bros, con il secondo capitolo della loro trilogia su Diabolik e un nuovo attore protagonista, Giacomo Gianniotti, romano che ad Hollywood è entrato nel cast di Grey's Anatomy . L'adattamento del romanzo premio Strega di Sandro Veronesi Il colibrì di Francesca Archibugi , con Pierfrancesco Favino e Kasia Smutniak, l'attesissimo Killers of the flower moon di Martin Scorsese, con Robert de Niro e Leonardo DiCaprio ("siamo orgogliosi che 'Italia sia l'unico Paese oltre agli Usa dove il film non esca direttamente su Apple tv+"), e il nuovo documentario di Gianfranco Rosi, In Viaggio, "un film molto forte e toccante, politico, che racchiude una serie di momenti dei viaggi e dei discorsi di Papa Francesco" anticipa l'ad di Rai Cinema Paolo Del Brocco. Sono fra i 24 titoli della prima parte del listino 2022/2023 (da settembre a Natale) di 01 Distribution, che domani verrà presentato alle Giornate professionali di Riccione. Un listino "che vede al centro i grandi autori, un concetto su cui puntiamo sempre di più. Vogliamo fare film importanti che raccontino storie del nostro Paese del presente o del passato, un mix che ci ha sempre dato grandi soddisfazioni, senza tralasciare nuovi talenti" spiega Del Brocco. Un insieme di titoli "con un peso specifico, per cercare di stimolare il pubblico a tornare in sala a vedere un certo tipo di cinema italiano, non solo i blockbuster americani - aggiunge - Guardiamo tutti con occhi molto preoccupati all''autunno. Se non torna quel pubblico adulto, over 35 anni, che ancora manca, toccherà fare profondissime riflessioni". Intanto una buona notizia arriva dal Senato dove è stata calendarizzata per domani la mozione di senatori di varie forze politiche, da Gasparri a Zanda, per tutelare l'attività delle sale cinematografiche, nata proprio dall'appello che avevano lanciato Del Brocco e Giampaolo letta, per la centralità della sala. Tra i punti centrali la proposta di 'allargare le finestre (cioè il tempo che deve trascorrere prima che il film, uscito al cinema possa arrivare in tv o su altri supporti) a 180 giorni: "Nessuno di noi ha la ricetta perfetta, sicuramente però una finestra molto corta non stimola le persone ad andare a vedere i film in sala - commenta - a maggior ragione il cinema italiano, sapendo che dopo 15 giorni si può trovare in piattaforma. L'importante è che ci sia una regola che valga per tutti". Nel listino, insieme alla Archibugi figura solo un'altra regista, Susanna Nicchiarelli con Chiara ("E' un caso, avremo più registe nella seconda parte della stagione, molti film non erano pronti"). Lo stesso vale per le opere prime e seconde, presenti rispettivamente con il musical The land of dreams di Nicola Abbatangelo e Educazione fisica di Stefano Cipani: "Produciamo tra i 50 e 70 film l'anno e metà sono in genere opera prime e seconde - ricorda -. Quest'anno è un numero alto perché pensiamo ci sia molto talento in giro, di giovani registi e registe". Tornano anche autori cresciuti con Rai Cinema, come Pietro Marcello (Le Vele scarlatte) e Sydney Sibilia (Mixed By Erry) . Due in questa prima parte le commedie italiane, da Quasi Orfano di Umberto Carteni e Tramite amicizia di Alessandro Siani: "Già rappresentavano solo il 13% dei nostri film, ma c'è un'ulteriore diminuzione anche perché abbiamo visto che funzionano meno e ormai molte vengono fatte direttamente per le piattaforme". Infine tra i tanti titoli da scoprire per la nuova stagione, non inclusi nel listino, c'è "Ti mangio il cuore di Pippo Mezzapesa, esordio al cinema di Elodie, "sarà una bella sorpresa".

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Modifica consenso Cookie