Festival della Filosofia di Modena non si arrende al Covid

Dal 18/9 lezioni dal vivo, ma sarà obbligatorio prenotare

(ANSA) - BOLOGNA, 15 LUG - Nell'anno del distanziamento sociale il festival delle piazze non si arrende e, seppur con nuove quanto inevitabili modalità di partecipazione, ripropone la fortunata formula delle lezioni dal vivo. È il 'Filosofia' di Modena (si terrà il 18-19 e 20 settembre a Modena, Carpi e Sassuolo), interamente dedicato al tema 'macchine'.
    La prima edizione dopo la scomparsa di Remo Bodei, uno dei padri fondatori della kermesse, vede confermata la partecipazione gratuita, ma, proprio per rispettare le norme anti-Covid, sarà necessario prenotare online dal 18 agosto per prendere parte agli eventi, che sono numerosi come negli anni passati.
    L'edizione numero 20 del Festival Filosofia propone infatti 150 appuntamenti. Le piazze e i cortili ospiteranno 40 lezioni magistrali, mentre accanto ai nomi storici (Enzo Bianchi, Massimo Cacciari e Umberto Galimberti solo per citarne alcuni) ecco i debuttanti Alessandro Aresu, Michele Di Francesco, Barbara Henry, Mark O'Connell e Jeffrey Schnapp. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie