Libri
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Libri
  4. Altre Proposte
  5. 'Nel cuore di Odessa', esce libro di Ugo Poletti

'Nel cuore di Odessa', esce libro di Ugo Poletti

Il 28 giugno per Rizzoli

(ANSA) - ROMA, 27 GIU - UGO POLETTI, NEL CUORE DI ODESSA (RIZZOLI). Dal miracolo cosmopolita al trauma della guerra, Odessa, spartiacque del conflitto tra Russia e Ucraina, viene raccontata da Ugo Poletti nel libro, 'Nel cuore di Odessa', che esce il 28 giugno per Rizzoli.
    Poletti, che dal 2017 vive e lavora nella città sul Mar Nero e ha fondato in pieno lockdown, il giornale online "Odessa Journal", ci mostra cosa sta accadendo non solo sul campo di battaglia ma nella testa e nel cuore della gente. Ci illustra le motivazioni del conflitto, spiega cos'è e come nasce il nazionalismo ucraino e ripercorre la storia di un Paese, giovane e antico allo stesso tempo, che fino allo scoppio di questa guerra era ancora in bilico tra un passato oppressivo ma rassicurante e un futuro incerto, e all'indomani dell'attacco si è risvegliato unito contro l'invasore.
    "Ci sono città che, pur non essendo sedi del potere politico, riescono a offuscare con la loro vitalità culturale ed economica le stesse capitali nazionali". Odessa è una di queste, ci dice l'autore. Dalla sua fondazione, alla fine del Settecento, è stata un punto d'incontro e fusione di etnie, fedi religiose, costumi e avanguardie politiche, artistiche e culturali. Da lì passano gli scambi con l'Europa, la Russia e tutta l'Asia, il presente e il futuro della relazione tra Est e Ovest. Il suo porto, il più importante dell'Impero russo e oggi dell'Ucraina, è l'obiettivo di Putin, come lo è stato durante la Prima e la Seconda guerra mondiale. Chi lo controlla, controlla il Mar Nero e le sue preziose esportazioni di grano.
    Cosmopolita ed ebraica, è la più liberale e anticonformista delle città ucraine. Spensieratamente russofona, ma orgogliosamente resistente all'invasione russa. È lo scenario di un film che ha fatto la storia del cinema, La corazzata Potëmkin, e di una delle grandi opere della letteratura russa del Novecento, i Racconti di Odessa di Isaac Babel. Pochi però nel nostro Paese conoscono il fascino della città. Odessa sembra un pezzo d'Italia sul Mar Nero, fondata da un nobile napoletano e arricchita dall'ingegno e dalla laboriosità di architetti e imprenditori italiani, grandi protagonisti della città fino alla rivoluzione bolscevica.
    Nato a Milano, Poletti si è laureato in Economia all'Università Bocconi. Appassionato di storia, arte, teatro e opera lirica, ha iniziato a lavorare in finanza, poi è passato alla moda, alle relazioni istituzionali, alla formazione professionale, fino ad approdare all'editoria con l''Odessa Journal'. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Modifica consenso Cookie