Cultura
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Tv
  4. Munich Games, a Monaco a 50 anni dalla strage del 1972

Munich Games, a Monaco a 50 anni dalla strage del 1972

Nuova serie thriller Sky da autrice cult Fauda dal 5 ottobre

"Non consentiremo una replica del 72". "Non mi fido per niente, nessuno te lo ha chiesto". "La moralità certe volte è un lusso". L'incubo dei Giochi di Monaco '72, passati alla storia per l'attentato che portò alla morte di 11 atleti israeliani uccisi, sequestrati da un commando dell'organizzazione terroristica palestinese Settembre Nero, rivive dopo 50 anni nella nuova serie thriller tedesca Sky Original 'Munich Games', creata e scritta da Michal Aviram, già autrice del cult mondiale Fauda, dal 5 ottobre in esclusiva su Sky e in streaming solo su NOW.     Sei intensi e tesissimi episodi la miniserie è ambientata non racconta quei fatti ma è ambientata nella Monaco di Baviera del 2022, che nell' nell'anniversario dell'attacco ospita un'amichevole dall'alto valore simbolico, una partita di calcio fra una squadra di Tel Aviv e una squadra del posto. La tensione è altissima, le implicazioni e i rischi a livello politico lo sono ancora di più: gli occhi del mondo sono puntati sulla partita. La situazione a Monaco di Baviera resta tesa con lo stadio vuoto in attesa della partita che andrà in scena nel fine settimana. Nel frattempo, la città tedesca è presa d'assalto da manifestazioni anti semite fino alla decisione di voler annullare la manifestazione a seguito di alcune minacce ricevute. In questo modo inizia la collaborazione tra Maria Kohler e Oren Simon del Mossad. Esplosioni, rapimenti, ma spazio anche all'amore o perlmeno alla passione.    
Geopolitica, manipolazione delle informazioni e la crescente minaccia dell'estremismo in tutto il mondo: la serie affronta temi attualissimi portando sul piccolo schermo un prodotto dal respiro cinematografico, interpretato dai volti noti del cinema e della TV tedeschi Seyneb Saleh, Yousef Sweid, Sebastian Rudolph e Dov Glickman. Al centro del racconto gli sforzi dei due agenti - uno israeliano e l'altro tedesco - che si trovano a collaborare per sventare la minaccia di un nuovo attacco terroristico. La polizia e i servizi segreti di entrambe le parti sono in allerta per garantire la sicurezza dell'evento. Tuttavia, quando Oren Simon, un agente del Mossad di stanza a Berlino, intercetta un messaggio in un forum del dark web, pochi giorni prima della partita, verrà affiancato da Maria Köhler, un'agente della polizia criminale di stato tedesca (LKA), di origini libanesi, per evitare con ogni mezzo che la storia si ripeta. La strage degli atleti nel '72 fu uno choc per il mondo intero.    
L'edizione tedesca dei Giochi olimpici venne organizzata con l'obiettivo di mostrare la rinascita della Germania dopo il nazismo, invece è passata alla Storia per l'uccisione di 11 membri della squadra israeliana per mano di terroristi del gruppo palestinese Settembre Nero. Il 5 settembre un commando fece irruzione nel villaggio olimpico e prese in ostaggio atleti e allenatori: una serie di errori da parte della polizia tedesca portò alla strage. Dopo la tragedia si aprì un contenzioso tra le famiglie delle vittime e Berlino, riguardante le scuse ufficiali e i risarcimenti: l'offerta iniziale tedesca fu di un milione di marchi come "gesto umanitario", rifiutando quindi di ammettere alcuna responsabilità. Negli anni si arrivò a 4,6 milioni di euro, ancora lontani dalla cifra richiesta dai familiari, fino a quando il 31 agosto 2022 le due parti hanno raggiunto un accordo per 28 milioni di euro. Berlino ha riconosciuto la sua "responsabilità e le terribili sofferenze delle persone uccise e dei loro parenti".     Munich Games è prodotto da Amusement Park Films, CBS Studios e Sky Studios. Alla sceneggiatura anche Martin Behnke. Philipp Kadelbach (Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino, Profumo) dirige tutti gli episodi.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai a RAI News

        Modifica consenso Cookie