Commercialisti, stop scadenze zone virus

'Adempiere ad obblighi è impedito per cause di forza maggiore'

(ANSA) - ROMA, 22 FEB - 'Congelare' i versamenti e gli adempimenti tributari per i contribuenti e per i professionisti che abbiamo la sede dell'attività (oppure la residenza di titolari, soci, professionisti, associati, amministratori esecutivi, collaboratori, o dipendenti) nelle aree interessate dalle misure di quarantena introdotte per contrastare la diffusione del Coronavirus. Ad invocarlo il Consiglio nazionale dei commercialisti, rivolgendosi, in una nota, al ministero dell'Economia, cui chiede di "assumere con urgenza un provvedimento di sospensione dei versamenti e degli adempimenti tributari a norma dell'art. 9 dello Statuto dei diritti del contribuente, poiché nelle aree dove sono applicate misure di quarantena contro il Coronavirus il tempestivo adempimento di obblighi tributari è oggettivamente impedito da cause di forza maggiore".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia



      Vai al sito: Who's Who

      Modifica consenso Cookie