Caixa-Bankia, Stato azionista minoranza con il 16%

Maggioranza in mano a Fondazione La Caixa con il 35%.

Lo Stato spagnolo resterà solo azionista di minoranza nella fusione fra Caixa e Bankia che darà vita al primo gruppo bancario del paese. Secondo quanto informano i due gruppi, dopo l'accordo di massima raggiunto ieri sera, il fondo pubblico Frob di ristrutturazione avrà il 16% delle azioni mentre la Caixa possiederà il 74%. Di tale quota la Fondazione catalana La Caixa deterrà il 35% Caixa procederà a un aumento di capitale, scambiando le azioni Bankia a un concambio di 0,6845 euro, valorizzando così il gruppo 4,3 miliardi di euro e quindi assorbendolo. (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video Economia



    Vai al sito: Who's Who

    Modifica consenso Cookie