Mondo
  1. ANSA.it
  2. Mondo
  3. Asia
  4. Appello premier Afghanistan a Paesi musulmani, riconosceteci

Appello premier Afghanistan a Paesi musulmani, riconosceteci

Mohammad Hassan Akhund, siano i primi a farlo

 Il premier dei talebani ha chiesto alle nazioni musulmane di essere le prime a riconoscere ufficialmente il governo afghano salito al potere lo scorso agosto.
    "Chiedo ai Paesi musulmani di assumere un ruolo guida e riconoscerci ufficialmente - ha detto Mohammad Hassan Akhund durante una conferenza tenuta a Kabul sulla crisi economica del Paese -. Quindi spero che saremo in grado di svilupparci rapidamente". 

Un combattente talebano è stato arrestato per aver ucciso a colpi di arma da fuoco ad un posto di blocco a Kabul una donna Hazara che tornava da un matrimonio. Lo ha reso noto oggi un portavoce dei talebani. L'uccisione di Zainab Abdullahi, 25 anni, ha inorridito le donne, che devono affrontare crescenti restrizioni da quando i talebani sono tornati al potere ad agosto. La sparatoria è avvenuta il 13 gennaio in un quartiere di Kabul abitato principalmente da membri della comunità di minoranza sciita Hazara, perseguitata da secoli dai sostenitori della linea dura sunnita, con gruppi jihadisti come lo Stato islamico regolarmente presi di mira con attacchi mortali. Abdullahi è stata "uccisa per errore", ha affermato su Twitter il portavoce talebano Mohammad Naeem, aggiungendo che il combattente arrestato sarà punito. Alla famiglia della donna sono stati offerti a titolo di indennizzo 600.000 afgani (circa 5.700 dollari), ha a sua volta reso noto il ministero dell'Interno. Alcune attiviste per i diritti delle donne hanno organizzato piccole proteste a Kabul dopo l'uccisione di Abdullahi, chiedendo giustizia. "Quando abbiamo saputo dell'omicidio di Zainab abbiamo avuto paura. Abbiamo paura che se lasciamo le nostre case potremmo non tornare vive", ha detto un'attivista per i diritti delle donne che ha chiesto di non essere nominata per la sua stessa sicurezza.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie