Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina limiterà a 4,1 mld t produzione annua carbone

Fissati obiettivi entro 2025, chiuderanno quasi 700 miniere

(ANSA-XINHUA) - PECHINO, MAR 3 - Entro la fine del 2025 la Cina limiterà a non più di 4,1 miliardi di tonnellate la produzione nazionale annua di carbone, cresciuta dell'1,4% su base annua nel 2020 fino a raggiungere le 3,9 miliardi di tonnellate, come indica un rapporto pubblicato oggi dalla China National Coal Association.
    Alla fine del 14/mo Piano quinquennale (2021-2025), si legge nello studio, il numero di miniere di carbone aperte in Cina si ridurrà a circa 4.000 dalle quasi 4.700 della fine dello scorso anno e, tra queste, oltre 1.000 saranno dotate di tecnologia di scavo ed estrazione intelligente del materiale.
    I consumi annui di carbone, prosegue il testo, si manterranno intorno alle circa 4,2 miliardi di tonnellate alla fine del 2025.
    Inoltre, si legge nel rapporto, le autorità incoraggeranno le operazioni di fusione e acquisizione nel quadro degli sforzi volti a eliminare nei prossimi cinque anni la capacità produttiva obsoleta di carbone, dando vita a 10 grandi imprese del settore, ciascuna con una produzione annua da 100 milioni di tonnellate.
    Negli ultimi cinque anni, l'industria cinese del carbone ha dovuto affrontare il problema della sovraccapacità. Alla fine dello scorso anno, ricorda la relazione, quasi 5.500 miniere di carbone erano state chiuse e circa 1 miliardo di tonnellate di capacità produttiva annua erano state eliminate.
    La Cina ha costruito circa 1.200 miniere di carbone grandi e moderne, ciascuna dotata di una capacità produttiva annua superiore alle 1,2 milioni di tonnellate, che contribuiscono a circa l'80% della produzione totale di carbone del Paese.
    (ANSA-XINHUA).
   

      Responsabilità editoriale Xinhua.

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie