Recovery: regioni Polonia contro governo su stato di diritto

Delegazione al CdR, chiediamo responsabilità

(ANSA) - BRUXELLES, 26 NOV - "Per le autorità locali e regionali il rispetto dello stato di diritto è d'importanza fondamentale". Così la delegazione polacca al Comitato delle Regioni (CdR) rappresentata da Marek Wozniak (Ppe), presidente del Voivodato della Grande Polonia, esprimendo preoccupazione per il veto al bilancio Ue dei governi di Polonia e Ungheria.
    "Vogliamo essere sicuri che la nostra voce sia udita in maniera chiara: noi siamo la voce di una Polonia diversa", ha chiarito Wozniak intervenendo alla riunione della commissione per la politica di coesione (Coter) del CdR per chiedere responsabilità nella crisi economica in atto.
    La delegazione ha ricordato che "la situazione è seria, c'è il rischio di perdere nuovi investimenti a causa di questo veto" e la stessa Polonia è stata finora uno dei maggiori beneficiari di fondi i cui "effetti sono visibili in ogni aspetto della nostra vita". Per la Polonia, il blocco del Recovery Fund significherebbe una perdita fino a 23 mld di euro di sovvenzioni e 34,2 mld di euro di prestiti. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie