Regionali: verso l'election day, scontro sul Mes tra Lega e Pd

Salvini: 'Questi soldi preferisco chiederli piuttosto ai risparmiatori'. Il capogruppo Rosato: 'Vuole la patrimoniale'

Ultime battute di campagna elettorale in vista del voto di domenica e lunedì per Regionali, comunali e referendum. E lo scontro più aspro va in scena tra Pd e Lega con il segretario Dem che attacca Matteo Salvini ("da lui solo odio").

"Abbiamo preso lezioni e oggi il Pd è il partito più unito e più unitario di tutta la compagine governativa, e si vede, perché noi corriamo non solo per crescere, ma forse per diventare il primo partito italiano", ha detto il segretario del Pd Nicola Zingaretti. "Far diventare il secondo partito la Lega - ha aggiunto - è un obiettivo a portata di mano, sarebbe molto importante e sarebbe un altro passo in avanti nella costruzione di una prospettiva politica per l'Italia".

Zingaretti fa anche un appello agli elettori M5s. "Rispetto le identità, ma non giochiamo con il fuoco. E' tempo che il popolo si riunisca attorno a candidature che possano vincere. Non basta testimoniare le proprie idee e farle perdere. Non chiedo di tradire le identità ma per farle contare bisogna vincere. Un fatto, non un'opinione, è che tutte le candidature del Pd sono in grado di battere le destre. Qui in Toscana è Giani in grado di fermare 'boia chi molla'". 

Iv e Pd all'attacco anche sulle parole di Matteo Salvini sul Mes. Dov'è la trappola del Mes? "É negli articoli 13 e 14 del trattato del Mes", ha detto Salvini rispondendo a una domanda di 'Uno Mattina' su Rai 1 sulle sue riserve ad accettare il fondo salva Stati. "Sono soldi dati a prestito da restituire a precise condizioni a un organismo che ha sede in Lussemburgo - ha continuato il leader della Lega - che non ha responsabilità civile e penale ed è coperto da segreto di Stato. Quindi questo organismo oggi mi presta questi soldi, fra 2 anni potrebbe dirmi 'questi soldi me li restituisci, alzi l'età per andare in pensione in Italia fino a 70 anni oppure raddoppi la tassazione sulla casa'". E ha concluso: "Io questi soldi preferisco chiederli piuttosto ai risparmiatori italiani, che solo la settimana scorsa hanno chiesto 84 miliardi di buoni del Tesoro e il governo gliene ha dati solo 10, 2 Mes. Se ci fidiamo degli italiani non abbiamo bisogno di alcun Mes".

"Finalmente oggi la verità, la Lega preferisce la patrimoniale al Mes. Come sempre tante belle parole, peccato che non corrispondono ai fatti. A quanto pare, Salvini preferisce attingere ai risparmi degli italiani piuttosto che ai soldi dell'Europa". Lo scrive su Facebook il Presidente di Italia Viva, Ettore Rosato. "Noi la pensiamo in maniera completamente diversa - prosegue il vice presidente della Camera - gli italiani sono già stati tassati abbastanza".

"Per lo meno è stato chiaro. Salvini ha detto che non vuole il Mes perchè vuole attingere ai risparmi dei risparmiatori italiani. Glielo avranno consigliato i suoi commercialisti". Così il vicesegretario Pd Andrea Orlando su twitter.


   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie