• Cdp con Ubi Banca, 500 mln per sostenere le imprese del Sud
ANSAcom

Cdp con Ubi Banca, 500 mln per sostenere le imprese del Sud

Finanziamenti massimi di 15 mln, scadenza non meno di 36 mesi

NAPOLI ANSAcom

Un'iniezione di liquidità e di fiducia per le imprese del Mezzogiorno per provare a recuperare i livelli produttivi pre crisi e il gap con le regioni del Nord. L'aiuto arriva dall'intesa siglata da Cassa Depositi e Prestiti e Ubi Banca attraverso la quale si attiva un finanziamento di 500 milioni di euro a favore delle Pmi del Sud. A firmare l'accordo, nella sede della Camera di Commercio di Napoli, Nunzio Tartaglia, Responsabile Cdp Imprese, e Frederk Geertman, Chief Commercial Officer e Vice Direttore Generale di Ubi Banca. I finanziamenti potranno avere un importo massimo di 15 milioni di euro e scadenza non inferiore a 36 mesi così da supportare la realizzazione di investimenti di medio-lungo termine.

L'iniziativa si inquadra nelle linee strategiche del Piano industriale 2019-2021 di Cdp che prevede, in piena sinergia e complementarietà con il sistema bancario, specifiche azioni di supporto alle imprese del Mezzogiorno promuovendo un allungamento delle scadenze dei finanziamenti. L'attivazione di questo finanziamento a favore delle Pmi delle otto regioni del Sud è solo l'ultima di una serie di iniziative che Cdp ha messo in campo negli ultimi tre mesi e che mettono in moto complessivamente risorse per un miliardo e 200 milioni di euro a favore delle aziende del Mezzogiorno. ''E' un risultato che ci inorgoglisce - afferma Tartaglia - anche perché è nostro dovere istituzionale fare tutto ciò che è possibile per sostenere lo sviluppo delle imprese e chiaramente lo sviluppo anche del Mezzogiorno perché oggettivamente se il Sud cresce prospera tutta l'Italia''. Si stima che a beneficiare del finanziamento potranno essere circa 2mila imprese che potranno liberamente scegliere dove destinare le risorse considerando che i fondi non prevedono alcun vincolo di destinazione. Una misura con cui - ha sottolineato Geertman - ''non si sta facendo assistenza, ma mercato buono. Oggi diamo un'iniezione di liquidità ma anche di fiducia alle aziende del Sud per accompagnare i loro piani di sviluppo con credito di medio-lungo termine che costituisce la forma di credito più preziosa perché consente alle aziende di investire e sviluppare i propri programmi di medio temine''. La misura è la prima declinazione operativa di un protocollo che punta a sviluppare congiuntamente strumenti di liquidità, garanzia e finanza alternativa a sostegno delle imprese italiane per migliorare l'accesso al credito anche nell'ottica di espansione internazionale. Oltre alla concessione di liquidità, la collaborazione tra Cdp e Ubi riguarda anche altri ambiti tra cui l'attivazione di strumenti di garanzia, anche con il coinvolgimento dei Confidi o mediante l'utilizzo di sezioni speciali del Fondo di Garanzia per le Pmi, costituite da Cdp, che possono migliorare le possibilità e le condizioni di accesso al credito. La partnership inoltre punta a sviluppare strumenti di finanza alternativa come i basket bond.

In collaborazione con:
Cassa Depositi e Prestiti

Archiviato in