ANSAcom

Giffoni: Covid non ferma celebrazioni 50 anni

Festival del cinema in presenza con sicurezza garantita

Roma ANSAcom

Il Covid aveva messo a rischio l'edizione più attesa. Ma la determinazione del Giffoni e del suo ideatore Claudio Gubitosi è stata più forte della pandemia. E così, seppur con un format diverso e con ingressi contingentati, le celebrazioni per i 50 anni del festival del cinema per ragazzi stamane hanno potuto prendere regolarmente inizio.
Dei 300 giurati, cento hanno preso posto in sala Truffaut - dopo essere passati in un tunnel igienizzante e aver controllato la temperatura - mentre altri duecento sono stati ospitati negli spazi esterni dove, nel rispetto delle distanze, hanno seguito l'inaugurazione sui maxi-schermi.
Quest'anno il festival sarà strutturato in quattro fasi e proseguirà fino a dicembre 2020.La cerimonia di questa mattina si è aperta con il messaggio fatto recapitare dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per il quale l'esperienza di Giffoni ha garantito "ai più giovani una straordinaria occasione di maturazione e arricchimento culturale". Anche il governatore della Campania, Vincenzo De Luca non ha fatto mancare il suo contributo. "Mezzo secolo di Giffoni rappresenta un traguardo straordinario - ha dichiarato -. Il festival del cinema per ragazzi racconta oggi la sua storia e le sue storie, un'esperienza unica e da sempre senza frontiere, che fa dei giovani la sua grande forza e il suo futuro".
Per Anna Laura Orrico, sottosegretario ai Beni Culturali, "Giffoni è tutto quello che c'è di meglio in Italia, perché esprime grandi valori". L'assessore al turismo Corrado Matera ha, invece, evidenziato che "in questi anni c'è stata una crescita notevole del turismo in Campania" anche grazie al Giffoni. Il direttore e fondatore del festival Claudio Gubitosi ha sottolineato che "il tempo non è volato ma è stato quello giusto perché anno dopo anno, ora dopo ora, si è arricchito di esperienza, conoscenza, identità". È toccato poi al presidente dell'Ente Autonomo Giffoni Experience, Pietro Rinaldi ricordare che "ovunque si vada, in Italia e nel mondo, al nome di Giffoni tutti rispondono con un sorriso. Tutti conoscono Giffoni, tutti lo amano".
Per celebrare #Giffoni50, Feltrinelli Comics in collaborazione con Comicon, ha realizzato 'Un sogno chiamato Giffoni, graphic novel' sceneggiata da Tito Faraci e disegnata dal talento di Walter "Wallie" Petrone, in libreria dal 29 luglio. Per l'occasione nellaMultimedia Valleyè stata allestita anche una mostra dedicata alla storia di Giffoni. In vetrina documenti storici, a partire dal 1973 ad oggi tra cui anche uno spartito del compianto Ennio Morricone.

In collaborazione con:
Giffoni Film Festival

Archiviato in


Modifica consenso Cookie