ANSAcom

Dal clima ai giovani, riflettori sul Bilancio Ue per il 2020

Parte da Bologna il primo di una serie di confronti con il Parlamento europeo

BOLOGNA ANSAcom

Maggiore sostegno per la tutela del clima, della ricerca, degli investimenti per le infrastrutture e per i giovani: sono le nuove priorità del bilancio Ue per il 2020, appena approvato a Strasburgo, e al centro delle discussioni nella sede della Regione Emilia-Romagna nel primo di un ciclo di incontri organizzato in Italia dall'ufficio del Parlamento europeo in Italia in collaborazione con la rappresentanza in Italia della Commissione europea.

L'incontro a Bologna punta a valorizzare il punto di vista della regione e a promuovere un confronto tra rappresentanti delle categorie economiche e sociali, istituzioni locali, mondo della ricerca e parlamentari europei su politiche strategiche per lo sviluppo e la coesione dell'Europa e dell'Emilia-Romagna.
Le conclusioni sono affidate al ministro per gli Affari europei Vincenzo Amendola insieme al presidente della Regione Stefano Bonaccini. A fare il punto sul bilancio, sulle nuove sfide per occupazione, crescita e sostenibilità, il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, con un videomessaggio, e gli europarlamentari Paolo De Castro, Elisabetta Gualmini e Sabrina Pignedoli.

Tra gli interventi anche quelli del capo della rappresentanza della Commissione europea a Milano, Massimo Gaudina, del responsabile dell'Ufficio del Parlamento Europeo in Italia, Carlo Corazza, e del direttore generale aggiunto della Direzione generale Bilancio della Commissione europea, Silvano Presa.

In collaborazione con:
Ufficio in Italia del Parlamento europeo

Archiviato in