• Mercato: countdown Balotelli, Mandzukic verso il Bayern

Mercato: countdown Balotelli, Mandzukic verso il Bayern

Paloschi o Simeone a Verona, in tanti sullo svincolato Llorente

Manca solo l'annuncio ufficiale ma Mario BALOTELLI è praticamente un nuovo giocatore del Brescia.  Il presidente delle 'rondinelle', Massimo Cellino e Mino Raiola hanno raggiunto l'accordo che porterà 'Supermario' nella sua città adottiva: per lui contratto annuale con rinnovo automatico in caso di salvezza. Dopo DZEKO e Balotelli, si sistema dunque un altro tassello nel puzzle degli attaccanti che vede Mauro ICARDI ancora a spasso e con sempre meno opzioni a disposizione: per il bomber argentino restano aperte le piste Napoli, Psg e Inter. 

In attesa di risolvere il rebus e sfumato Dzeko, Ausilio e Marotta cercheranno di regalare ad Antonio Conte un paio di rinforzi tra difesa (si lavora sempre su BIRAGHI, ma prima bisogna cedere DALBERT) e centrocampo: ai nomi di RAKITIC, MILINKOVIC e VIDAL, ieri non convocato da Valverde, si è aggiunto oggi anche quello del portoghese RENATO SANCHES, che ha chiesto la cessione al Bayern. Lo spagnolo Fernando LLORENTE, svincolato, resta un'occasione last minute per l'attacco per tanti club (sullo spagnolo ci sono anche la Lazio, la Fiorentina e il Napoli, se non dovesse chiudere per Icardi). Restando in tema di attaccanti, Cagliari e Roma hanno ripreso a parlare di DEFREL, mentre in casa Verona il nome nuovo è PALOSCHI della Spal o il 'cholito' SIMEONE della Fiorentina che potrebbe sostituirlo con un cavallo di ritorno: Nikola KALINIC, il croato in uscita dall'Atletico Madrid e portato a Firenze nel 2015 proprio da Pradè.

GOMIS ha salutato la Spal, il portiere oggi firma col Digione, mentre il Milan continua a sfogliare la margherita per l'attacco: in stand by CORREA, il nome nuovo è quello di MARIANO DIAZ, su cui si muovono anche Monaco e Roma (se dovesse partire SCHICK, destinazione Bundesliga). Ovviamente più complicate le strade, suggestive, che portano a ISCO, JAMES e MODRIC. La Juventus, prima di decidere eventualmente un ultimo affondo, deve prima piazzare RUGANI (c'è il Monaco in pole, con la Roma e il Barca più defilate), MATUIDI e MANDZUKIC, quest'ultimo tentato dal ritorno in Germania). Per PERIN e PJACA, entrambi fermi ai box per problemi fisici, se ne riparlerà a gennaio. La firma di LOZANO col Napoli la prossima settimana darà invece il via libera a VERDI al Torino, anche se i granata aspetteranno il playoff di Europa League prima di affondare il colpo. La Roma, una volta chiuso il tormentone Dzeko, potrà adesso dedicarsi a sistemare la difesa: se esce SANTON c'è ZAPPACOSTA, mentre per il centrale resta sempre in piedi la pista ALDERWEIRELD (il Tottenham lo perderebbe a zero fra 10 mesi), insieme a quelle che portano a VIDA (Besiktas), ROJO (Manchester United) oltre alla pista granata (IZZO, NKOLOU, LYANCO) che Petrachi conosce molto bene.

   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA