Calcio: Tfn respinge il deferimento di Marconi per razzismo

Era accusato di aver detto a Obi la "rivolta degli schiavi"

(ANSA) - ROMA, 03 MAR - Il Tribunale federale nazionale, Sezione disciplinare, presieduto da Giuseppe Rotondo, ha respinto il deferimento del procuratore federale Giuseppe Chinè nei confronti del calciatore Michele Marconi. Il procuratore federale aveva chiesto 10 giornate di squalifica per il giocatore del Pisa, che era stato deferito per avere utilizzato parole di contenuto discriminatorio e denigratorio per motivi di razza nei confronti del calciatore del Chievo, Joel Chukmuwa Obi, in occasione di Pisa-Chievo del 22 dicembre 2020, valida per la 14/a giornata di Serie B.
    Marconi era stato deferito per una frase razzista con riferimento a una "rivolta degli schiavi", indirizzata al nigeriano Obi; a fine partita, il club veneto aveva denunciato l'episodio di razzismo, lamentando che nessuno fosse intervenuto a partita in corso, nonostante quelle parole fossero state "sentite dai più". La Procura federale aveva immediatamente aperto un'indagine che aveva portato al deferimento. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie