Moto: Misano; tutti contro Quartararo, ma in tre tallonano

Sorpresa per Valentino Rossi, corsa al mondiale è aperta

(ANSA) - ROMA, 17 SET - La doppietta italiana in MotoGP al Gran Premio di San Marino, con Morbidelli primo e Bagnaia secondo, è ancora viva ma nel weekend si torna in pista, sempre sul circuito di Misano Adriatico. La lotta si preannuncia apertissima con Fabio Quartararo in cerca di riscatto dopo il flop di domenica scorsa e potrebbe trovarlo secondo SNAI. Il francese della Yamaha Petronas è il grande favorito per il Gp dell'Emilia Romagna: il successo si gioca a 3,50. Tra i rivali Maverick Viñales, la cui vittoria è data a 4,50. Stessa quota anche per Franco Morbidelli, che sogna un bis per rilanciarsi anche in ottica mondiale. Vicinissimo a "Morbido" c'è Pecco Bagnaia: il numero 63 della Ducati Pramac si sta confermando il più in forma tra i piloti di Borgo Panigale. La sua prima, storica vittoria in MotoGP si gioca a 5,50. Qualche chance potrebbe averla lo spagnolo Joan Mir, ormai diventato prima guida in Suzuki: un suo arrivo davanti a tutti è quotato a 7,50.
    Occhi puntati anche sul vecchio leone: Valentino Rossi vuole riprendersi ciò che proprio Mir gli ha tolto all'ultimo giro di domenica scorsa, il podio. Il Dottore, dato vincente a 7,50 secondo i quotisti SNAI, cerca una vittoria che gli manca dal giugno 2017 quando trionfò al GP di Olanda. Lontanissimi tutti gli altri, compreso il leader della classifica Andrea Dovizioso: il trionfo del pilota Ducati pagherebbe 25.
    Se però il pilota di Forlì non è favorito nel breve termine, lo diventa in ottica mondiale: il suo trionfo iridato è offerto a 2,75. Tra l'altro, il successo di un binomio italiano nella classe regina - pilota e moto - manca da ben 47 anni: allora furono Giacomo Agostini e la MV Augusta a centrare il titolo della 500. Quartararo rimane il rivale più accreditato di Dovizioso: staccato di sei lunghezze in classifica, il francese è dato vincente a 3,50. Dietro i due contendenti c'è un terzetto pronto a cogliere l'occasione: Maverick Viñales, Franco Morbidelli e Valentino Rossi, tutti iridati a 7,50. Incredibile l'ascesa del Dottore che, a inizio anno, era dato a 33: il decimo titolo, per Valentino, forse non è più solo un sogno.
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie