New York sperimenta il pass Covid, si basa sulla blockchain

Insieme a Ibm, test al Madison Square Garden e Barclays Center

Lo stato di New York ha iniziato a testare il pass Covid-19, partendo dal Madison Square Garden e dal Barclays Center. Il pass, basato sulla tecnologia blockchain, è progettato per dare ai residenti della Grande Mela la possibilità di dimostrare di aver fatto la vaccinazione o di avere un risultato negativo al test. È una iniziativa dello stato di New York insieme alla società tecnologica Ibm ed è stata annunciata sul sito ufficiale governativo.

Il programma pilota è stato avviato durante lo scorso fine settimana: il pass chiamato 'Excelsior Pass', è servito ad un gruppo di persone ad ottenere l'accesso alla partita di basket dei Brooklyn Nets al Barclays Center. Nei giorni successivi, un gruppo di volontari lo ha usato per ottenere l'accesso alla partita di hockey dei New York Rangers al Madison Square Garden.

"L'Excelsior Pass giocherà un ruolo fondamentale per accelerare la riapertura delle attività e per portarci un passo avanti verso il raggiungimento di una nuova normalità", ha affermato il governatore di New York, Andrew Cuomo.

L'app si basa sull'applicazione Digital Health Pass di Ibm lanciata a ottobre. Utilizza la blockchain, stesso sistema usato per la 'fabbricazione' dei Bitcoin, per preservare la privacy e consentire alle persone di archiviare, gestire e condividere il proprio stato di salute dai dispositivi mobili. Gli utenti possono stampare il proprio pass o memorizzarlo sui propri smartphone. Ogni pass ha un codice QR, che viene scansionato nei luoghi in cui si accede. L'app Ibm ha un'architettura aperta che potrebbe consentire ad altri stati e organizzazioni di adottarla.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie