Garantì pax mafiosa, arrestato avvocato

Con Casamonica e "Diabolik" per scongiurare guerra tra clan

(ANSA) - ROMA, 14 FEB - Fece da garante per mantenere una pax mafiosa, assieme a due esponenti criminali di alto livello come Salvatore Casamonica e il capo ultrà laziale ucciso a Roma Fabrizio Piscitelli detto Diabolik, e scongiurare una guerra tra clan a Ostia. È l'accusa nei confronti di un avvocato romano finito ai domiciliari al termine di un'indagine della Guardia di Finanza, coordinata dalla Dda di Roma. L'ordinanza riguarda anche Salvatore Casamonica, già in carcere al 41 bis. Entrambi sono indagati per concorso esterno in associazione mafiosa.
    Secondo le indagini degli uomini del Nucleo di Polizia economico Finanziaria della Guardia di Finanza, in concorso con Fabrizio Piscitelli, il capo ultrà della Lazio conosciuto come Diabolik e ucciso in un agguato lo scorso 7 agosto, avrebbero contributo concretamente al raggiungimento di un accordo per stabilire la pace tra il clan Spada e un altro gruppo operante sempre ad Ostia al cui vertice c'era Marco Esposito.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie