18:40

Anarchici occupano ex scuola a Torino

E' prima tappa iniziative protesta in vista corteo 30 marzo

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - TORINO, 26 MAR - Un gruppo di anarchici ha occupato, oggi a Torino, l'ex scuola elementare Salvo D'Acquisto in via Tollegno 83. "Prendiamoci lo spazio per discutere, organizzarci e lottare", recita lo striscione appeso alla struttura.
    L'occupazione, dopo lo sgombero dell'Asilo di via Alessandria avvenuto il 7 febbraio da parte della polizia, è - annunciano gli anarchici - la prima tappa di una serie di iniziative di protesta annunciate in vista del corteo del 30 marzo.
    "Abbiamo deciso di prenderci questo spazio in protesta contro un'amministrazione che difende solo gli interessi dei ricchi e dei grandi privati - si legge su un volantino - E che, in questi anni, non ha fatto altro che svendere il patrimonio pubblico e che continua a sgomberare con la forza gli indesiderabili e chiunque osi contestarla".
    Tra gli occupanti ci sono anche due arrestati dello scorso 7 febbraio, in concomitanza con lo sgombero dell'Asilo, poi scarcerati perché il Riesame ha fatto cadere l'accusa di attività sovversiva.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

18:26

Apple sfida Netflix, scommette su video e informazione

Carta credito con Goldman. Parata star Hollywood, c'e' Spielberg

Video  (ANSA)

18:19

Presidente di Cuba riceve principe Carlo

Oggi visita coppia reale in zona economica speciale di Mariel

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - L'AVANA, 26 MAR - Il presidente cubano Miguel Díaz-Canel ha ricevuto lunedì sera il principe erede al trono del Regno Unito Carlo e sua moglie Camilla, duchessa di Cornovaglia, impegnati in una storica visita della famiglia reale britannica sull'isola. Il presidente cubano e il principe Carlo hanno tenuto un colloquio ufficiale al Palazzo della Rivoluzione a L'Avana. L'incontro è stato descritto dall'organo di stampa ufficiale del Partito comunista cubano Granma come cordiale, e le relazioni tra le due nazioni sono state descritte come positive. Carlo e Miguel Díaz-Canel "hanno convenuto sul desiderio di sviluppare legami in settori come l'istruzione, la salute, la cultura, la protezione ambientale e lo sviluppo sostenibile", ha sottolineato Granma. L'agenda per oggi della coppia reale nella loro visita a Cuba ha come centro una visita a una zona economica speciale di Mariel, a 30 chilometri a ovest dell'Avana, che offre vantaggi fiscali e operativi ai capitali stranieri.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

18:17

Huawei con il P30 Pro sfida Apple e Samsung, lo abbiamo provato per voi

Quattro fotocamere posteriori, riscrive le regole dello scatto

Video  (ANSA)

18:14

Ciclone Idai: quasi 800 morti in Africa

Nel solo Mozambico le vittime sono 468

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - BEIRA, 26 MAR - Sale ancora il bilancio delle vittime del ciclone Idai in Mozambico. Secondo le autorità mozambicane citate dall'agenzia portoghese Lusa i morti accertati sono 468. Altre 259 persone hanno perso la vita in Zimbabwe e almeno 56 in Malawi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

18:10

Il Papa incontra Raggi

Pontefice: favorire la rinascita morale di Roma

Video  (ANSA)

18:03

Europarlamento approva riforma sul copyright

Norme consentiranno a editori di negoziare con i giganti del web

Video  (ANSA)

17:58

Ponte stretto: Musumeci, sì a referendum

Governatore Sicilia, no linguaggio Toninelli a casa nostra

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - PALERMO, 26 MAR - "Il ministro Toninelli non può dire che è offensivo parlare di Ponte sullo Stretto, non glielo consentiamo a casa nostra. Prende sempre più consistenza l'ipotesi di indire un referendum sul Ponte dello Stretto tra i siciliani per capire se quest'opera, che non esclude la riqualificazione e il potenziamento della rete infrastrutturale dell'isola, sia realmente condivisa dal popolo siciliano oppure no". Così il governatore della Sicilia, Nello Musumeci, in conferenza stampa. "Semmai è offensiva - ha aggiunto Musumeci - l'indifferenza, l'ostilità, la superficialità con cui un esponente del governo nazionale pensa di liquidare un tema così complesso che appassiona e divide le coscienze del popolo siciliano. Toninelli forse è convinto che noi siamo vocati alla politica dell'autarchia. I rapporti di crescita e sviluppo della Sicilia vanno ben aldilà della città dello Stretto: non è solo importante potersi muovere in Sicilia ma è importante capire come l'isola si relazione col resto dell'Italia e d'Europa".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

17:48

I curdi vogliono una corte internazionale per l'Isis

L'inviato Usa, rimarremo nella regione ma con numeri limitati

Video  (ANSA)

17:40

Borsa: Milano chiude in rialzo (+0,38%)

Indice Ftse Mib a 21.139 punti

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - MILANO, 26 MAR - La Borsa di Milano chiude in rialzo. L'indice principale Ftse Mib guadagna lo 0,38% a 21.139 punti.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

17:32

La Nasa non ha la taglia

Mancano le tute, salta la passeggiata spaziale di sole donne

Video  (ANSA)

17:27

Roma nella camera oscura, oltre 300 foto

Chiudi
mostra Roma nella camera oscura - (ANSA) mostra Roma nella camera oscura - (ANSA) mostra Roma nella camera oscura - (ANSA) mostra Roma nella camera oscura - (ANSA) mostra Roma nella camera oscura - (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - Un raro dagherrotipo con il ritratto di un gentiluomo di metà '800; le stampe all'albumina con i monumenti capitolini più famosi; il Tevere e la campagna romana; la folla in piazza San Pietro sotto gli ombrelli per la stesura dei Patti Lateranensi nel 1929; i bombardamenti di Porta Pia e l'inizio della modernità; il colonnato dell'Eur e l'architettura razionalista negli anni del Fascismo; infine la Città Eterna vista con lo sguardo dei grandi fotografi, da Berengo Gardin a Ghirri e Basilico. La storia della Capitale si intreccia con quella della fotografia che compie 180 anni nella grande mostra "Roma nella camera oscura", ospitata a Palazzo Braschi dal 27 marzo al 22 settembre, a cura di Flavia Pesci e Simonetta Tozzi.
    Con circa 320 immagini provenienti dall'Archivio Fotografico del museo, l'esposizione offre un viaggio che dal 1800 giunge fino a oggi: un percorso rigorosamente analogico dal sapore antico, ricchissimo di suggestioni, grazie a un allestimento curato nei minimi dettagli.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

17:26

Mafia: Fico, professioni non siano ponte

Con repressione servono politiche contro degrado

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - "Il fenomeno della compromissione con le mafie delle professioni liberali è uno degli aspetti più preoccupanti e insidiosi dell'evoluzione della criminalità organizzata nel nostro Paese e non solo". Lo dice il presidente della Camera, Roberto Fico, aprendo a Montecitorio il convegno su "Mafie e libere professioni".
    "Le mafie - aggiunge Fico - cercano in misura crescente di stabilire rapporti di collusione con i professionisti. Le libere professioni in questi casi diventano un 'ponte' tra l'economia lecita e quella mafiosa e viceversa". Il presidente della Camera punta il dito contro quella "vera e propria borghesia mafiosa, composta di personaggi insospettabili che, pur non essendo necessariamente inseriti nella struttura criminale, avvantaggiano con le loro specifiche competenze professionali la mafia". Per combattere la mafia, aggiunge Fico, "occorrono anche e soprattutto politiche volte a eliminare il retroterra di degrado ed emarginazione in cui trova alimento la criminalità organizzata".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Successiva