09:04

Scossa di magnitudo 5.1 a est di Tokyo

Nessun danno a persone o cose, nessun'allerta tsunami

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - TOKYO, 25 MAG - Un forte terremoto di magnitudo 5.1 è stato registrato nell'area metropolitana di Tokyo alle 15.20 locali (08.20 in Italia) con epicentro a est della capitale, nella prefettura di Chiba. Lo rende noto la Japan meteorological agency (Jma) che non ha lanciato alcun allarme tsunami, misurando poi l'intensità della scossa in 5 sulla scala nipponica di misurazione massima di 7 livelli. Al momento, secondo la tv pubblica Nhk, non risultano notizie di danni a persone o cose.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

08:57

Everest affollato, 7 morti in 7 giorni

Foto di oltre 300 scalatori 'in coda' diventa virale

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 24 MAG - La foto della cima dell'Everest affollata da oltre 300 scalatori in fila uno dietro l'altro, postata tre giorni fa su Instagram da Nirmal Purja e diventata subito virale, ha scatenato dure polemiche sul rischio che gli alpinisti corrono proprio a causa del 'traffico' ad alta quota. Nell'ultima settimana sono ben sette gli scalatori morti proprio a causa di malori dovuti all'altitudine nel mese più popolare per affrontare il tetto del mondo ma che ha concesso poche giornate di bel tempo. Il capo dell'ufficio del turismo nepalese Danduraj Ghimire ha definito "senza senso" le voci secondo le quali tra le cause di morte degli scalatori potrebbe esserci il sovraffollamento della cima e i tempi lunghissimi, fino a due ore di coda, per raggiungere la vetta. Tuttavia secondo gli esperti l'ipotesi non è del tutto infondata. A 8.848 ogni respiro contiene un terzo dell'ossigeno rispetto a quello che si trova al livello del mare. Il corpo umano, inoltre, si deteriora più rapidamente e può sopravvivere solo pochi minuti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA




04:58

Venezuela: rivolta in carcere, 30 morti

Scontri con la polizia dopo la morte di un detenuto

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - CARACAS, 25 MAG - E' di almeno 30 morti il bilancio di una rivolta scoppiata nel carcere di Acarigua, nella zona occidentale di Caracas. Secondo quanto riferito dall'Ong "Observatorio Venezolano de Prisiones", la rivolta, alla quale sono seguiti pesanti scontri tra detenuti e polizia, sarebbe stata scatenata dalla morte di un detenuto un giorno fa. Durante gli scontri, sottolinea l'ong, sono rimasti anche altri 7 detenuti e 18 agenti di polizia.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

04:20

Usa, blocco parziale piano muro Messico

Giudice federale blocca in parte il progetto di Trump

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - NEW YORK, 25 MAG - Un giudice federale blocca parzialmente il piano di Donald Trump per costruire il muro al confine con il Messico. Lo riportano i media americani. Il giudice Haywood Gilliam ha emesso un'ingiunzione preliminare per fermare il piano del tycoon sul trasferimento di un miliardo di dollari dal Dipartimento della Difesa per finanziare l'espansione del muro. Nell'ingiunzione si limita la costruzione a specifiche aree del Texas e dell'Arizona. La decisione non vieta però a Trump di trasferire fondi da altri progetti.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

21:17

Malagò, dopo report Cio fiducia aumenta

Chiudi
Il presidente del CONI Giovanni Malag durante la conferenza stampa di presentazione della 76esima edizione degli Internazionali BNL d'Italia di tennis a palazzo Chigi, Roma, 11 aprile 2019. ANSA/ANGELO CARCONI (ANSA) Il presidente del CONI Giovanni Malag durante la conferenza stampa di presentazione della 76esima edizione degli Internazionali BNL d'Italia di tennis a palazzo Chigi, Roma, 11 aprile 2019. ANSA/ANGELO CARCONI (ANSA) Il presidente del CONI  Giovanni Malag durante le premiazioni degli atleti della guardia di finanza a Roma 9 aprile 2019. (ANSA) Il presidente del Coni, Giovanni Malag, nell'Aula di Palazzo Madama durante la cerimonia della decima edizione del premio Guido Carli, Roma, 10 maggio 2019. (ANSA) Il presidente del CONI  Giovanni Malag durante le premiazioni degli atleti della guardia di finanza a Roma 9 aprile 2019. (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 24 MAG - "Già c'era fiducia prima, adesso ce n'è ancora di più". Lo dice il presidente del Coni, Giovanni Malagò, commentando gli esiti del report della commissione di valutazione del Cio sulla candidatura di Milano-Cortina alle Olimpiadi invernali del 2026. "C'è estrema soddisfazione: eravamo convinti di aver fatto bene le cose ma come sempre dovevamo aspettare i voti del Cio. Siamo molto soddisfatti", ha ammesso a margine della Coppa delle Nazioni a Piazza di Siena.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA




20:40

Bus in scarpata,Procura presenta appello

Con sentenza 11 gennaio scorso sei assoluzioni e sei condanne

Chiudi  (ANSA)

(ANSA)- AVELLINO, 24 MAG - La Procura di Avellino ricorre in appello nei confronti della sentenza emessa l'11 gennaio scorso dal giudice monocratico del Tribunale di Avellino, Luigi Buono, nei confronti dei 14 imputati nel processo per la strage di "Acqualonga", il viadotto dell'A16 della Napoli-Canosa dal quale il 28 luglio del 2013 precipitò il bus nel quale persero la vita 40 persone.
    Il Procuratore capo, Rosario Cantelmo, e il sostituto Cecilia Annecchini, che in primo grado avevano chiesto la condanna per tutti gli imputati con pene dai 10 ai 12 anni, hanno escluso dal loro ricorso un solo imputato, Vittorio Saulino, il funzionario della Motorizzazione Civile di Napoli accusato di aver partecipato alla falsa revisione del bus e che nel primo grado di giudizio era stato assolto. La sentenza del giudice Buono aveva assolto sei dirigenti e funzionari della società Autostrade, tra i quali l'ad Giovanni Castellucci, e condannato altri sei dipendenti ed ex dipendenti della stessa società a pene varianti dai 6 ai cinque anni.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA