Spacciavano 'al volo' da treno, fermati

Nel Pistoiese. A notare i movimenti sospetti alcuni pendolari

(ANSA) - PESCIA (PISTOIA), 12 SET - Vendevano eroina direttamente dal finestrino del treno 'al volo' prima che le porte si richiudessero e il convoglio ripartisse dalla stazione di Pescia (Pistoia) verso quella di Montecatini (Pistoia), dove il copione si ripeteva. Per questo un 23enne, di origine nigeriana, richiedente asilo è stato arrestato mentre due connazionali di 21 e 24 anni sono stati denunciati. A notare i movimenti sospetti dei tre erano stati alcuni pendolari che avevano poi informato la polizia: così gli agenti del commissariato di Pescia, con specifici appostamenti, hanno verificato l'attività di spaccio che i tre svolgevano dopo essere saliti sul treno ad Altopascio (Lucca) per dirigersi verso Firenze. Al momento del fermo i tre, apparentemente, non avevano droga con loro ma dopo alcuni controlli sanitari si è scoperto che il 23enne aveva ingerito 12 ovuli di eroina.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere