Dopo restauro riapre a Pisa Opera Duomo

Oltre 380 opere esposte, anche corona e scettro di Enrico VII

(ANSA) - ROMA, 17 OTT - Da domani, e dopo un lungo restauro durato cinque anni, riapre al pubblico il Museo dell'Opera del Duomo di Pisa, completamente ristrutturato e con un nuovo allestimento curato dagli studi di architettura di Adolfo Natalini e di Magni&Guicciardini, coordinati dall'ingegner Fabrizio Bentivoglio, direttore dei lavori per conto della primaziale e con la supervisione dello storico dell'arte Marco Collareta. Il museo dell'Opera del Duomo raccoglie e conserva capolavori e memorie provenienti dai monumenti della piazza dei Miracoli, opere di volta in volta sostituite o con altre più 'attuali' o con copie. Il percorso espositivo si arricchisce anche di nuove opere restaurate: il Trittico della Madonna in trono e santi, tempera e oro su tavola realizzata da Spinello Aretino o la corona, lo scettro, il globo e un raffinatissimo drappo dell'Imperatore Enrico VII recuperati in occasione della ricognizione della sua tomba effettuata nel 2014. Le 380 opere esposte sono suddivise in 26 sezioni.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere